I 5 pensieri post Cagliari-Napoli

1)Prima di Cagliari-Napoli c’è stata la conferenza stampa pre-gara, e affermare che “Allan non è stato convocato perché ha passeggiato tutta la settimana” è naturale e assurdo allo stesso momento. Complimenti a Ringhio, per la sua personalità ma soprattutto per la schiettezza.

2)Solidità difensiva e porta chiusa.

Seconda gara consecutiva senza subire gol.

Il Napoli di quest’anno ha chiaramente due facce.

Una al San Paolo, l’altra in trasferta.

3)Il Napoli non subisce goal a Cagliari dal 21 dicembre del 2013.

Gli azzurri, in Sardegna hanno fatto sempre bene negli ultimi sette anni.

Un trend che si conferma positivo.

Vi andrebbe di giocare a Casteddu tutte le domeniche?

4)Ha il numero 14 sulle spalle, ma è un “9” a tutti gli effetti.

Dries Mertens, autore del gol vittoria

-tiro a giro che bacia il palo- realizza il suo decimo gol contro il Cagliari, una delle sue vittime preferite.

Ciro, ora, è a un solo gol da Hamsik attuale capocannoniere degli azzurri a quota 121.

5)La ciliegina sulla torta, è tutta la grinta del mondo vista ed espressa da parte di capitan Lorenzo Insigne a fine gara.

In quel “DIAMOO” in faccia alla telecamera si nascondo emozioni e rabbia.

Rabbia perché c’è la voglia di tornare ad essere grandi, e chissà, recuperare quei tanti punti persi durante l’arco di un campionato stranissimo…

Antonino Treviglio

3 Comments

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Start typing and press Enter to search