ANCELOTTI VINCI SOLO TU: IL NUOVO SLOGAN CHE ASSOLVE LA STAGIONE DI ADL E DEL NAPOLI

Bentrovati amici della Sfera Cubica, “i che Napoli …”

Lo posso dire con fierezza, noi amici di Parola del Tifoso siamo stati gli unici ad avvisare la vostra intelligenza con un articolo che condannava la mancanza di mentalità del Napoli, trombato dalla Champions quando il passaggio era quasi certo, https://www.paroladeltifoso.it/ennesima-vergogna-del-napoli-ancelotti-ha-fallito-ma-non-e-ancora-tutto-finito/, e nonostante questo per noi la stagione non era ancora finita perché abbiamo sempre avuto fiducia nell’Europa League e nell’allenatore, ma è chiaro che ad oggi e con il senno di poi, le promesse di inizio campionato non sono state mantenute.

Una stagione fallimentare? No se pensiamo ai risultati, sì invece se pensiamo a come abbiamo perso nelle coppe Europee e dopo l’articolo di risposta alle critiche piovute con questo editoriale https://www.paroladeltifoso.it/ennesimo-successo-del-napoli-ancelotti-ha-portato-la-mentalita-stagione-finita%e2%81%a9/  , possiamo dire di aver centrato in pieno e con largo anticipo quello che è accaduto alla squadra. O meglio, quel che resta di una squadra…

Un anno di transizione per il Napoli, un anno di transazione per la famiglia Ancelotti. Cognato, e Figlio sistemati in quel Napoli dove il CDA è composto da familiari del presidente, e un Genero ancora in lizza per un posto da nutrizionista. Ancelotti chiede la testa di De Nicola, ha il mandato di fare fuori Hamsik, Rog e anche Insigne, che si è suicidato da solo nella sua ignoranza e in quella dei suoi familiari. Ancelotti viene a Napoli con un apparato di soldi che lo finanzia, Adidas, e lo sta inserendo pian piano nei meandri della squadra. Lui ama Napoli, Adl lo vuole a vita e questa volta ha qualche motivo in più per aprirsi rispetto al passato, in vista di grossi investimenti di cui la squadra ha bisogno. Perché il nocciolo della questione è questo fondamentalmente: il Napoli si trova a vivere una svolta epocale.

Ancelotti non ha portato mentalità, l’ha distrutta per poter ricostruire da zero, ma certamente potrà favorire relazioni importanti nel calcio che conta al presidente De Laurentiis che negli anni ha cresciuto e di molto la sua posizione personale. Inutile dirvi amici che l’anno prossimo già ad agosto capiremo che Napoli sarà, dobbiamo dare tempo al nostro tecnico e dobbiamo vedere cosa sarà in grado di fare con i pieni poteri che il Napoli gli darà, ma una cosa è chiara e non è più confutabile: l’unico che ha vinto un trofeo quest’anno è proprio lui, Carlo Ancelotti. E lo ha fatto grazie a quella pagliacciata messa in piedi ai danni dei napoletani nel boxing day quando Koulibaly è stato bersagliato dagli sfottò, strumentalizzati come razzisti dalla politica, e mentre tutti facevano gli offesi ed i cattoglobalisti, Sfera Cubica capì subito l’indirizzo della vicenda dedicando questo articolo https://www.paroladeltifoso.it/kalidou-koulibaly-il-globalismo-e-la-politica-che-se-ne-frega-delle-vittime-del-razzismo/ e guarda caso qualche mese dopo Ancelotti vince il premio contro il razzismo https://www.corrieredellosport.it/news/calcio/serie-a/napoli/2019/03/09-54345948/napoli_ancelotti_premiato_per_lotta_contro_razzismo_e_discriminazione_territoriale/.

E quindi quest’anno non vince solamente, e giustamente ADL, ma tutto lo staff di Ancelotti. E poco importa se nella squadra dell’allenatore figurano i suoi familiari, lui è un pluripremiato ed è una persona che ha grande credibilità, anzi, a differenza di altri allenatori è anche corretto ed educato con la stampa.

Poi ci sono i giornalisti e gli addetti stampa, ruoli che spesso, nella tribuna dedicata ai professionisti dell’informazione sportiva, si fondono e danno vita ad un appiattimento di opinioni e professioni. A noi questo però non interessa, perché i giornalisti non hanno paura di raccontare quello che vedono e le persone libere da condizionamenti non hanno assolutamente paura delle proprie opinioni.

Caro ADL, hai visto come su questo portale si fanno approfondimenti che, a differenza di quelli che commissioni tu ad intellettuali prostituiti, mele marce e veri nemici di Napoli, poi trovano sempre riscontri nei fatti e non nelle masturbazioni mentali di sudditi nascosti da cattedre e professioni?

Il calcio non è una cosa seria, Sfera Cubica sì … ed anche molto illuminata, dicono.

Alla prossima amici ed occhi aperti…

Livio Varriale

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Start typing and press Enter to search