“Magic Moment Of The Week” di Antonino Treviglio

1)Nella vittoria clamorosa dell’Atalanta per 7-1 contro l’Udinese, passano in secondo piano la tripletta di Muriel e la doppietta di Ilicic.
Minuto 77’.
Amad Diallo Traorè, giovane attaccante della primavera dell’Atalanta, subentra ad Ilicic, e dopo esattamente 5 minuti aggiunge il suo nome alla tabella dei marcatori.
Parte da destra, la tocca tre volte e calcia.
Traorè diventa il primo 2002 a realizzare un gol in Serie A.
Adesso il futuro è tutto da scrivere…

2) Arrivato nello scetticismo più totale, pur non avendo ancora il patentino da allenatore, Thiago Motta, da neo allenatore del Genoa spara i suoi primi colpi. Si gioca Genoa-Brescia, i rossoblu sono sotto di un gol dopo 45 minuti. Thiago Motta ha attinto a piene mani dalla panchina e ha avuto ragione lui.
La squadra si è come trasformata e ha ritrovato gioco, fluidità e personalità.
Non con una bacchetta magica, ma con tre sostituzioni: Agudelo, Kouame, Pandev.
Risultato finale? 3-1.
Come da favola, i tre marcatori sono le tre sostituzioni; mosse azzeccate dell’allenatore italo-brasiliano.
Tre punti che fanno ben sperare il Grifone, oltre che a rilanciarlo in classifica.
Big bang Genoa.

3)Affari di famiglia.
Manchester-Ipswich 9-0.
Vittoria casalinga, più larga della storia della Premier League.
25 Ottobre 2019.
La vittoria esterna più larga della storia del massimo campionato inglese.
Al St. Mary’s Stadium, il Leicester sbrana il Southampton per 0-9, complice anche l’espulsione di Redmond.
In entrambi i casi uno #schmeichel a difendere la porta.
Destino o cognome da recordman?

4)Las Palmas-Fuenlabrada, seconda divisione spagnola.
C’è un tweet della società di casa che parla da solo.
Se non siete abbastanza bravi con lo spagnolo, “provo” a tradurre io. <<Qualcuno dirà che oggi non abbiamo ricevuto ospiti. Grazie al Fuenlabrada per aver lasciato pulito lo spogliatoio>>.
La società ospite sbanca 1-3 il match, e continua ad essere la sorpresa di questo inizio di campionato.
Con 23 punti adesso sono al secondo posto, con l’Almeria.
Oltre ad essere forti in campo, domenica si sono rivelati fortissimi anche negli spogliatoi.
Classe!

5)Ha confezionato dossier contro Fabio Quagliarella, quando il bomber vestiva la maglia del Napoli, accusandolo di calcio scommesse, pedofilia e legami con la camorra.
L’ha costretto ad andare via da Napoli, facendolo allontanare da una società, ignara di tutto.
Questa settimana il gol più bello lo ha realizzato “la legge” che ha finalmente condannato lo stalker Raffaele Piccolo, un agente della polizia postale.
Una fine di un incubo per l’attaccante di Castellamare di Stabia, che è durato 10 anni. Possiamo dirlo; finalmente!

Antonino Treviglio

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Start typing and press Enter to search