LA SETTIMANA AZZURRA

Buon venerdì e ben ritrovati, sono le 18 e siamo tutti incasinati ma la settimana azzurra ci ha portato tanti spunti. Allora accendete il climatizzatore e mettetevi comodi, il meglio della settimana è a portata di smartphone.

Lunedì; Ebbene si nonostante l’evento mistico del sabato, siamo ancora vivi. Cari Maya, la fine del Mondo la decide Elseid Hysaj. Il supremo Elsi doveva farci prima vedere il suo primo gol in Serie A e magari uno col Barcellona prima di decidere le sorti dell’umanità. In un giorno come il lunedì non c’è VAR che tenga, impossibile annullare lo stress, il traffico e la voglia di Vacanze, Napoli non si ferma mai…. Non ditelo al Sassuolo però.

Martedì; si torna a San Siro, sotto l’ombra di Messi che aleggia sul Duomo, ci vorrebbe il miglior Diego per tirar su questo Napoli che a quanto pare dopo Verona-Napoli passa il suo tempo a largo di Capri. Squadra abbastanza distratta, un po’ alla ricerca di Milik un po’ con la testa alla Champions. L’unica nota positiva è la chiusura del reparto ortopedico azzurro che vede tornare in campo anche per pochi frangenti Kevin Malcuit.

Mercoledì; tra i video di Osimhen che motiva i ragazzi di Lagos e l’attesa snervante del tweet di ADL, la settimana scorre molto veloce. Difficile capire dove sia finito Milik ma sono riuscito a fare una chiacchierata con Oma Akatugba, giornalista e amico di Osimhen, lui sa invece dove si trova Victor e cosa potrà dare alla causa azzurra. Non piangete, Napoli forse sarà sempre un trampolino di lancio, lo diceva il caro amico della sfera cubica, non piangete perché oggi Cavani, probabilmente si accorderà  a parametro zero con il Real Madrid.

Giovedì; sarà pure vero che ADL da piccolo aveva il sogno americano, d’altronde lui viene dal cinema. Il ritorno del NBA nella notte ha ispirato e come il nostro caro presidente: “Basta , basta dateci i playoff e mettiamo fine al dominio di quelli che ci rubano allenatori e calciatori”. Ma quanto vi piacerebbe vedere un playoff stile NBA? Non ne guadagnerebbe di spettacolo il nostro campionato secondo voi? Oppure non cambierebbe nulla, un po’ come Matteo Salvini, “ a lava a cap o ciuccio se accapezza acqua e sapone”.

Venerdì; domani sarà una giornata speciale a Napoli. Probabilmente volgeranno al termine due epoche. La lunga storia d’amore tra Callejon e il Napoli vedrà forse l’ultimo atto al San Paolo del “Caballero Triste” tra baffi, maniche lunghe, gol pesanti, l’unica cosa che non è mai cambiata in questi anni di Callejon sono stati il taglio sul secondo palo e la sua mini cooper, “ si chist nun è ammor”. L’altra epoca che terminerà sarà quella di Gonzalo Higuain, 36 reti, dietro di lui a solo un gol c’è un figlio di Napoli che avrebbe voluto vestire la maglia azzurra, Ciro Immobile. C’è chi spera che Ciro possa raggiungere e addirittura superare Gonzalo ma cio significherebbe due gol subiti dal Napoli e di questi tempi la cosa è più che scontata.

Termina un’altra settimana, tra eventi mistici e uscite abbastanza squinternate. Domani sarà l’ultima di Campionato poi la Champions e poi le vacanze anche per chi vi racconta la settimana azzurra, dopo il gol di Hysaj tutto è possibile anche per me andare in ferie ma intanto vi aspetto venerdì prossimo, sempre qui , sempre alla fermata del Bus di Via Posillipo, qui con me ha appena preso il pullman per andare all’hotel Vesuvio Osimhen FINALMENTE.

Ciro Morra

1 Comment

  • truck driving school
    4 giorni ago Reply

    636022 184057Reading, watching movies or plays, or comparable activities that may possibly bring inspiration. 22943

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Start typing and press Enter to search