Parola del tifoso di Giovanni Pisano

Testata giornalistica online iscritta al tribunale di Napoli

Top e Flop- Dal settore Ospiti fino a Callejon passando per il Flop M.Rui

Nel secondo posticipo della prima giornata di Serie A il Napoli sbanca lo stadio Artemio Franchi in uno spumeggiante 3-4 tra discussioni arbitrali, var e colpi di classe.

La Fiorentina parte forte grazie anche all’entusiasmo del pubblico, al 9’ minuto Erick Pulgar realizza un bel rigore su un fallo di mani secondo regola di Piotr Zielinski.

Il Napoli è sotto la linea del pallone ma al 38’ Dries Mertens decide di cambiare le carte in tavola, tiro sotto all’incrocio e pareggio.

Nel giro di pochi minuti, lo stesso belga con astuzia si conquista un calcio di rigore dubbio, il quale Lorenzo Insigne trasforma senza problemi.

Nel secondo tempo il Napoli ha una marcia in più ma la Fiorentina pareggia subito con una grande incornata su calcio piazzato di Nikola Milenkovic.

Dopo 5 minuti, al 56’ Insigne trova Josè Callejón che con un diagonale trafigge Dragowsi e fa 2-3.

Ma non è finita qui perché Kevin Prince Boateng entra e con un destro ad incrociare riacciuffa ancora una volta il risultato.

I partenopei da grande squadra non si abbattono e con una grande uscita dalla difesa e con Mertens che trova Callejón che deve solo appoggiare per Insigne  sorpassano i viola e trovano una grande vittoria.

LE PAGELLE:

Alex Meret:5.5, una disattenzione sul gol di Milenkovic permette il momentaneo pareggio viola.

Giovanni Di Lorenzo:6, tralasciando la prima parte di gara in cui tutto il Napoli era sotto tono, il terzino italiano è stato sempre presente sia in fase offensiva con molte sovrapposizioni ma anche in fase difensiva.

Kostas Manolas:6, buona partita del greco che, pur soffrendo la velocità del tridente viola, riesce a chiudere in diverse occasioni.

Kalidou Koulibaly:5.5, dopo un ottimo primo tempo, nel secondo viene sovrastato da Milenkovic per la rete del 2-2.

Mario Rui:5.5, il terzino portoghese fa molta fatica su Sottil che riesce sempre a saltarlo.

Allan:5.5, complice il rientro in ritardo e altri fattori, il brasiliano non gioca la sua solita partita da leone.

Messo sempre in difficoltà dal duo Pulgar-Castrovilli.

Piotr Zielinski:6, il polacco riesce a mettere ordine in mezzo al campo e negli ultimi trenta metri quando ha la palla sembra sempre che può succedere qualcosa di interessante.

Callejón:8, lo spagnolo ormai è una garanzia, è uno dei giocatori più intelligenti al mondo.

Chepau.

Fabián Ruiz:6.5, da una sua giocata nell’area di rigore nasce il gol del definitivo vantaggio, lui e Zielinski hanno qualità da vendere.

Lorenzo Insigne:7.5, fa una grande partita in fase offensiva e difensiva.

Si dimostra leader in alcuni momenti della partita.

Chi ben incomincia è a metà dell’opera.

Dries Mertens:7, un suo lampo di genio ci risolleva dal baratro e una sua palla su un taglio di Callejón ci portano sul definitivo vantaggio.

Ma che giocatore è Ciro?

Fouzi Ghoulam:S.V

Eljif Elmas:6, entra al posto di uno scarico Allan e fa girare bene il pallone.

Elseid Hysaj:S.V

Carlo Ancelotti:6, in fase difensiva è da rivedere ma in fase offensiva i meccanismi ci sono, eccome se ci sono.

Gennaro Del Vecchio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*