VITE CHE CAPITANO E VITE DA CAPITANO: PAOLO CANNAVARO

Questo racconto nasce a pochi passi dalla Casa di tutti i tifosi azzurri, il San Paolo.
Rione La Loggetta. Conosciuto per aver visto crescere i fratelli Cannavaro. Fabio e Paolo. Rispettivamente classe ’73 e ’81. Entrambi cresciuti all’ ombra del campo che ha fatto la storia del Napoli e anche di Napoli.
E per due ragazzini innamorati del pallone e della propria squadra di calcio, che nel loro caso gioca giù casa, cosa si può sognare se non di vestire un giorno proprio quella Maglia. E la storia di Fabio e Paolo è la storia di due giovanotti dal cuore azzurro che sono riusciti a realizzare il sogno della gran parte, se non della quasi totalità, degli scugnizzi di questa città: giocare nel Napoli, calpestare il terreno dello stadio San Paolo; quella stessa erba sulla quale hanno corso le gambe di Diego Armando Maradona.
E se per Fabio, considerato uno dei migliori difensori della storia del calcio
e Campione del Mondo con l’ Italia nel 2006 e Pallone d’ oro nello stesso anno, la maglia azzurra è stato il trampolino di lancio per una carriera eccezionale altrove, Paolo si è tatuato questa stessa maglia sulla pelle, dedicando gli anni e le forze migliori del suo percorso calcistico da professionista al Napoli, la sua squadra.

“Dandy” Cannavaro compie tutta la trafila delle giovanili azzurre sino a debuttare in prima squadra il 6 Giugno del ’99, in un Verona – Napoli. Si giocava in B. Tuttavia, Napoli non è ancora pronta a farne un simbolo e una guida del club e allora Paolo è costretto a lasciare il San Paolo e per far fronte ai problemi economici di quegli anni viene addirittura ceduto definitivamente. La Serie A col Parma(con anche il palcoscenico della Coppa Uefa)dal fratello e con l’ Hellas Verona(con cui realizza il primo gol nella massima serie) sono le sue esperienze lontano da casa.

Ma il giovane Cannavaro e la sua Napule sono troppo legati, da un filo che non si può spezzare. Lo sono stati sin dalla nascita, un legame senza distanze sia nel cuore che fisicamente. E le favole sono sempre riconoscenti ai loro protagonisti: nell’ estate del 2006, mentre Fabio alza la coppa al cielo di Berlino, ecco arrivare per Paolo la chiamata da Napoli. La squadra della sua città lo rivuole con sè e questa volta per consegnargli la guida del campo di Fuorigrotta, quello del suo quartiere.

Da quell’ anno inizierà la sua scalata nella storia del Napoli e nei cuori della sua gente. Diventerà Capitano, il condottiero del popolo azzurro,
assumerà questa investitura mettendo in gioco la sua persona, senza maschere o filtri; attraverso il Paolo Uomo: buono, limpido, positivo, generoso, fraterno,
professionista della vita di tutti i giorni,
cordiale, senza lati buii, oscuri, negativi. Perchè la sua persona è questa: un Ragazzo d’ oro che non ha mai voluto interpretare qualcos’ altro, ma si è fatto amare per quello che è, quel ragazzino de La Loggetta che sognava soltanto di vestire la maglietta dal colore azzurro firmata Napoli.

Dal 2009-2010 vive come tutti i tifosi gli anni più belli della storia recente del calcio partenopeo. Prima l’ Europa League, poi le notti magiche di Champions per la prima volta in carriera e proprio col Napoli conquistate e vissute da protagonista con tutta la squadra e il tifo, uno scudetto sfiorato nella stagione ’10-’11 e la Coppa Italia alzata al cielo di Roma nel 2012. E nel mezzo tante emozioni e tanta stima e affetto dai suoi concittadini di fede azzurra.

Paolo Cannavaro calciatore del Napoli con addosso la Maglia partenopea rappresenta tutti quei bambini napoletani che sognavano, sognano e sogneranno un giorno di giocare nella squadra della propria città e calpestare con i propri scarpini l’ erba dello stadio San Paolo di Fuorigrotta.

Marco Falco

3 Comments

  • psychedelic magic mushroom xray
    1 mese ago Reply

    958746 535256Plenty of writers recommend just writing and composing no matter how bad and if the story is going to develop, you will suddenly hit the zone and itll develop. 983654

  • fake rolex cellini for sale
    2 settimane ago Reply

    63984 274209Hi, Neat post. Theres a issue along with your website in internet explorer, would test this IE still could be the market leader and a big portion of folks will miss your great writing because of this difficulty. 931450

  • Rusty White Mushrooms
    4 giorni ago Reply

    466614 30353I was searching at some of your blog posts on this web site and I believe this internet website is real instructive! Maintain posting . 919721

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Start typing and press Enter to search