Vincenzo Italiano: dalla Serie D al contatto con grandi club in 4 anni

Vincenzo Italiano: dalla Serie D al contatto con grandi club in 4 anni

Dal 6 gennaio, giorno in cui lo Spezia ha vinto a Napoli 2-1, tutti hanno iniziato a lodare Vincenzo Italiano. Uno su tutti Aurelio De Laurentiis. Il patron azzurro si è recato nello spogliatoio dei liguri e si è complimentato con lui e con la sua squadra.

Le caratteristiche della squadra del tecnico italo-tedesco, data ai nastri di partenza già per spacciata, stanno sorprendendo e non poco. Con calciatori di un livello modesto, ha dato una solida identità al suo team che riesce ad impostare il gioco partendo dal portiere, a tenere la linea di difesa alta e a palleggiare, giocando sempre in modo organizzato. Inoltre, nonostante cambino spesso interpreti, la squadra risponde sempre allo stesso modo e, cosa non da poco, se la gioca con ogni avversario che sia di fascia piccola, media o alta.

Il coach di Karlsruhe è solito schierare le sue squadre con il 4-3-3 che in fase di non possesso muta in un 4-1-4-1. Ciò permettere di tenere le mezz’ali più alte e di riuscire a pressare al meglio l’avversario, già nella loro area di rigore. Inoltre, le Aquile sul terreno di gioco sono sempre cortissime e riescono, molto spesso, a riprendere possesso della sfera anche da palle alte o seconde palle: basti pensare che Zlatan Ibrahimovic, uno dei calciatori più forti in Serie A in questo fondamentale, è uscito vincitore in solo 3 duelli in Spezia-Milan.
Sia in fase offensiva che difensiva è importante il lavoro dei terzini e delle ali. Inoltre, il centravanti deve essere bravo a dare profondità alla squadra e a fungere da regista offensivo legando il gioco con i centrocampisti.

Oggi, Vincenzo Italiano è accostato a club che puntano alla Champions League come il Napoli. Questo è la sintesi del grande lavoro che il giovane allenatore (44) è riuscito a fare negli ultimi 4.

Nel 2017 Vincenzo era allenatore dell’Arzignano Valchiampo in Serie D. Il club vicenzino ha chiuso la competizione al terzo posto e grazie alla vittoria dei play-off di girone, contro il Campodarsego ha ottenuto la promozione.

Nel 2018 ha esordito da allenatore in un campionato professionistico: in Serie C, al Trapani. La sua punta di riferimento era M’bala Nzola, oggi con lui allo Spezia. Insieme hanno portato il team siculo in semifinale di Coppa Italia Serie C, miglior piazzamento di sempre nel torneo per i Granata. Nel girone C di Lega Pro invece si sono posizionati al secondo posto a 73 punti, quattro in meno dalla capolista Juve Stabia. Ma sono comunque riusciti a raggiungere la Serie B, con la vittoria per 2-0 nella finale playoff, contro il Piacenza.


Nel 2019 Italiano si siede sulla panchina dello Spezia. Da qui inizia la cavalcata verso la Serie A. Promozione raggiunta ancora una volta passando dai playoff, scaturiti dal piazzamento alla terza posizione in graduatoria nella serie cadetta. Le partite decisive sono state quelle andata e ritorno contro il Frosinone, inizialmente favorito. La gara di andata l’ha vinta la squadra del tecnico italo-tedesco 1-0, mentre quella di ritorno l’ha persa con lo stesso risultato, ma in virtù di un miglior posizionamento nella graduatoria finale, le Aquile sono state promosse nel massimo campionato italiano.

Passaggio conclusisi al meglio con Vincenzo, che poco prima dell’inizio della prima storica stagione di A, il 14 settembre 2020, ha ottenuto l’abilitazione UEFA Pro in seguito alla discussione della tesi “Passaggio calciatore-allenatore. Cosa ricordare e cosa mettere nel cassetto”.

Il nome “Vincenzo” sembra calzare a pennello ad Italiano. Questo sostantivo ha origine latina e significa “destinato a vincere”. Continuando su questa strada, le vittorie di trofei importanti, non tarderanno ad arrivare.

Alfonso Oliva

Acquista anche tu il libro “Against modern Football” il bestseller di Amazon:
Clicca qui : https://www.amazon.it/dp/1709781866/ref=cm_sw_r_cp_api_i_-HIKFb00T28EJ

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è libro-720x900.jpg

Leggi anche

1 – Il fitto calendario è un problema: le parole di Giampaolo

2 – Oggi la decisione del Giudice sportivo per la squalifica di Insigne

3 – Serie A, ecco l’arbitro di Lazio-Napoli

4 – Il Milan prova a rinforzare la rosa: ecco chi potrebbe arrivare in rossonero

5 – Bergonzi: “Una brutta parola può scappare durate un’azione, però Insigne…”

6 – La statistica: come Mourinho sta cambiando Kane e Son

7 – La FIGC non si costituisce sul caso di Torino: cosa succede adesso?

8 – QUALE SARÀ IL FUTURO DEL PAPU?

9 – BOXING DAY, LE PARTITE DI OGGI

10 – VIDEO – UNO SPECIALE PER D10S: DOVE E QUANDO VEDERLO

11 – NAPOLI – TRA CAMPIONATO E COPPE, NOVE PARTITE IN UN MESE?: IL POSSIBILE CALENDARIO

12 – ALMENDRA NON VENNE CEDUTO AL NAPOLI, BURDISSO SPIEGA IL PERCHÉ

13 – LA FAMIGLIA DE LAURENTIIS NON PUNTA SUL CALCIO FEMMINILE

14- ZIDANE: “HO TERMINATO L’ISOLAMENTO, DOMANI SARÒ IN PANCHINA!”

15 – PREMIER, IL TOTTENHAM VINCE E RAGGIUNGE IL 5′ POSTO

1 Comment

  • nova88
    1 mese ago Reply

    408856 613820That is some inspirational stuff. Never knew that opinions could be this varied. Be certain to keep writing. 766970

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Start typing and press Enter to search