Torino, Juric: “L’attacco del Napoli ha fatto poco”

Torino, Juric: “L’attacco del Napoli ha fatto poco”

Ivan Juric, allenatore del Torino, ha parlato in conferenza stampa dopo il match con il Napoli. Ecco cos’ha detto:

“Dovevamo curare meglio i dettagli. Bisognava essere sul pezzo e concedere poco. La partita globalmente e’ stata fatta anche bene. Non abbiamo mai creato tante occasioni come in quest’occasione contro il Napoli. Sara’ che i Nazionali sono arrivati un po’ emotivamente svuotati. Le caratteristiche dei giocatori del Napoli le abbiamo pagate. Poca cattiveria? No, poca italianità. Il rosso? Mi sembrava un fallo palese di Mario Rui, magari sbaglio io, ho reagito e sono stato espulso. Non e’ stato un problema di attaccanti. Raspadori e Simeone hanno fatto poco.

Kvaratskhelia ha segnato su un rimpallo con Djidji. Anguissa ha giocato benissimo, la gamba di Lobotka e Zielinski ha fatto la differenza. Buongiorno ha marcato bene Raspadori. Poi arriva Anguissa, che e’ alto 190 cm e se lo magna. Non e’ stata una bocciatura per Schuurs, sta facendo degli allenamenti, deve migliorare. Abbiamo fatto degli errori evitabili. La mia assenza per squalifica? La mia sensazione e’ che la squadra deve ancora diventare piu’ tosta, piu’ squadra. Sono ragazzi molto introversi, chiusi, non e’ facile avere la giusta unione, piccole cose.

La squadra deve diventare piu’ forte mentalmente. Miranchuk? Benino, si vede che conosce il calcio. Radonjic? E’ un ragazzo particolare, che ti puo’ sorprendere nel bene e nel male. E’ entrato molto bene. C’e’ da trovare la sinfonia giusta. Abbiamo creato tante occasioni. Lazaro sostituito? Ha dato tanto, poi controllava male la palla e ho inserito Aina”.

Foto: Twitter Torino

Mario De Lucia

1 – Il mondo non si ferma ad Aurelio De Laurentiis

24 – ParolaDelTifoso Instagram

Start typing and press Enter to search