Top e Flop Cremonese-Napoli: Simeone un leone, bene Ndombele

Top e Flop Cremonese-Napoli: Simeone un leone, bene Ndombele

Il Napoli sbanca per la prima volta lo Zini, Cremonese battuta 4-1.

Foto: Twitter Napoli

LA GARA

Partita subito viva. Il Napoli parte bene, è aggressivo e domina il gioco. Al 2′ minuto grande occasione per Amir Rrahmani, che porta palla e conclude di destro ma colpisce la traversa. Gli azzurri continuano a provarci e la sbloccano al 26′ su calcio di rigore guadagnato da Khvicha Kvaratskhelia. Il georgiano fino a quel momento era stato poco cercato e servito, ma in quell’occasione è decisivo: Bianchetti può solo fare fallo per fermarlo. Realizza l’1-0 Matteo Politano. Il primo tempo si conclude su questo risultato ma i partenopei continuano a creare occasioni da gol.

Seconda frazione di gioco iniziata molto meglio dalla Cremonese e infatti pareggia al 47′ minuto con Dessers. I padroni di casa continuano a premere sull’acceleratore ma il Napoli si difende bene. Azzurri che fanno girare più lentamente la palla rispetto ai primi 45′ minuti e non riescono ad essere molto pericolosi. Al 57′ con l’ingresso di Simeone i partenopei migliorano, possibilità di cross alti e può sfruttare di più la profondità. Al 76′ riescono a tornare in vantaggio proprio con il Cholito, che insacca un cross perfetto di Mario Rui. I grigiorossi non si arrendono e cercano il nuovo pareggio ma al 93′ ricevono il corpo del KO: ripartenza di Kvaratskhelia lanciato in profondità e si invola verso la porta, arrivato davanti a Radu la serve a Hirving Lozano e il messicano deve solo appoggiarla in porta. Dopo un minuto, Mathias Olivera chiude definitivamente la gara sul 4-1.

LE PAGELLE

Meret: 6; praticamente non viene mai impegnato. Sul gol non può nulla.

Di Lorenzo: 7; una gara prettamente offensiva in cui si presta più da mezzala di inserimento che da terzino e crea non pochi grattacapi alla Cremonese.

Kim: 7; preciso nelle chiusure e in fase di impostazione. Fondamentale, soprattutto nei minuti finali del match.

Rrahmani: 7; leader difensivo. Con personalità porta palla e la gestisce. Perfetto nelle chiusure.

Ostigard: S.V.

Olivera: 6.5; entra nei minuti finali. Gestisce bene in fase difensiva e mette la parola fine alla gara con il gol.

Mario Rui: 6.5; la sua fascia viene poco sfruttata in fase offensiva nel primo tempo. Nel secondo spinge di più e mette un assist al bacio per Simeone. In quella difensiva è preciso ed esce bene palla al piede.

Anguissa: 6; sembra stanco. Meglio nella gestione e negli inserimenti che in fase difensiva.

Lobotka: 6.5; cercano di limitarlo marcandolo a uomo, ma si smarca egregiamente e gestisce bene il gioco. Buoni anche gli inserimenti.

Ndombele: 6.5; tanto movimento in mezzo al campo. È bravo a smarcarsi e ad inserirsi. Preciso nei passaggi.

Zielinski: 6; ha poche possibilità di mostrare la sua qualità. Deve più difendere che attaccare. Gestisce bene la palla.

Politano: 7; molto bene nel primo tempo. È una spiana nel fianco per la difesa avversaria. Spiazza Radu e realizza il rigore, la ciliegina sulla torta per i primi 45′ minuti ottimi. Secondo tempo sottotono.

Lozano: 6.5; ottimo impatto sulla gara. Buona fase difensiva e non fa mancare i guizzi offensivi. Segna e poi ha anche l’occasione per la doppietta, solo un miracolo di Radu gliela nega.

Simeone: 7; entra molto bene. Punta più al gioco in profondità e alla lotta in area con i centrali che a fare da raccordo. Attacca la palla con grande ferocia e il gol ne è la dimostrazione.

Raspadori: 6.5; lega bene il gioco. Si muove tanto e bene, ma sbaglia troppi gol.

Kvaratskhelia: 6.5; si guadagna il rigore, ma non è nel vivo del gioco. Poco servito. Bene nei tanti inserimenti verso il centro. Gran parte del terzo gol è suo.

Spalletti: 6.5; grande vittoria della sua squadra. Ottimo primo tempo, poi inizia male il secondo e soffre tanto. I cambi, Simeone e Lozano su tutti, sono decisivi.

Alfonso Oliva

Leggi anche

1 – Il fitto calendario è un problema: le parole di Giampaolo

2 – Oggi la decisione del Giudice sportivo per la squalifica di Insigne

3 – Serie A, ecco l’arbitro di Lazio-Napoli

4 – Il Milan prova a rinforzare la rosa: ecco chi potrebbe arrivare in rossonero

5 – Bergonzi: “Una brutta parola può scappare durate un’azione, però Insigne…”

6 – La statistica: come Mourinho sta cambiando Kane e Son

7 – La FIGC non si costituisce sul caso di Torino: cosa succede adesso?

8 – QUALE SARÀ IL FUTURO DEL PAPU?

9 – BOXING DAY, LE PARTITE DI OGGI

10 – VIDEO – UNO SPECIALE PER D10S: DOVE E QUANDO VEDERLO

11 – NAPOLI – TRA CAMPIONATO E COPPE, NOVE PARTITE IN UN MESE?: IL POSSIBILE CALENDARIO

12 – ALMENDRA NON VENNE CEDUTO AL NAPOLI, BURDISSO SPIEGA IL PERCHÉ

13 – LA FAMIGLIA DE LAURENTIIS NON PUNTA SUL CALCIO FEMMINILE

14- ZIDANE: “HO TERMINATO L’ISOLAMENTO, DOMANI SARÒ IN PANCHINA!”

15 – PREMIER, IL TOTTENHAM VINCE E RAGGIUNGE IL 5′ POSTO

16 – Barcellona-PSG: pass network e top combinazioni, il grafico

17 – Maradona: la sua auto sarà battuta all’asta

18 – Man of the Match di Napoli-Juventus

19 – Top e flop di Napoli-Juventus: Meret salva il risultato, Rrahmani insuperabile

20 – “Sti Gran Calci…” di Gianmaria Roberti

21 – Il Caffè del Professore

22 – La nostra rubrica fantacalcio: tutti i consigli partita per partita

23 – Neymar ha deciso di divorziare dalla Nike, scopriamo i motivi della scelta del brasiliano

24 – INSTAGRAM PAROLA DEL TIFOSO

Start typing and press Enter to search