Simeone: “PSG? Dimostreremo chi è il Napoli. Volevo essere qui sin da piccolo” 

Simeone: “PSG? Dimostreremo chi è il Napoli. Volevo essere qui sin da piccolo” 


L’attaccante del Napoli, Giovanni Simeone, ha parlato a Radio Kiss Kiss sulla possibile avversaria del Napoli in Champions League e delle emozioni che sta provando a vestire la maglia azzurra. Ecco le dichiarazioni:
Sulla Champions League

“Per me è stata un’emozione incredibile, soprattutto per la prima partita ed il gol che rappresentano il sogno di un bambino. Abbiamo fatto bene, crescendo in ogni partita e dimostrando che il Napoli è questo. Dobbiamo continuare su questa strada e su questo percorso che stiamo facendo molto bene”.

Sul sorteggio

“PSG? Sarà bello da vedere e capire con chi giocheremo, ma tutte le squadre rimaste sono forti. Non c’è solo il Psg, ma anche il Borussia ed altre squadre forti che ti possono mettere in difficoltà. Chiunque venga sorteggiato noi saremo pronti a dimostrare chi è il Napoli”.

Sul suo arrivo a Napoli

“Siamo solo all’inizio, sono contento di essere qui e lavorare con questo gruppo. I miei compagni mi fanno crescere e capire tante cose che magari prima non vedevo. Ho imparato che la qualità conta di più dei minuti che vuoi giocare. Io però sono tranquillo e contento di poter aiutare questo gruppo, starà al mister decidere ma se hanno bisogno di me io ci sono”.

Sui gol su cross di Mario Rui

“Ha una qualità ed una visione incredibile. Riesce a stoppare e guardare l’attaccante, per noi il movimento diventa molto più semplice. In questa squadra, ma come tutte quelle che vogliono diventare grandi, c’è bisogno di terzini forti perchè sono quelli che fanno maggiore differenza sia in difesa che in attacco”.

Sul campionato e Atalanta-Napoli

“Sarà una partita molto importante, sarebbero tre punti pesanti. Il campionato però è lungo ed ogni partita è importantissima. Dobbiamo lottare e fare vedere a tutti che per noi ogni partita conta. Per me conta tantissimo far capire agli altri che il Napoli è questo”.

Sul Mondiale

“Ancora non l’ho segnato in agenda. Ho fatto tutto il possibile per far capire all’allenatore che voglio esserci, ma adesso sta a lui decidere se ci sarò. Ho questa agenda per preparare le partite dove segno tutto, ma uso da un anno e mezzo e mi sta aiutando molto. Essere al Mondiale mi piacerebbe tantissimo, lo spero con tanta ansia. Ogni cosa che faccio la domenica è una possibilità di dimostrare che voglio esserci, mi alleno ogni giorno per far capire che sono pronto. Vedremo cosa succederà, ma io sono sempre pronto”

Sul suo rapporto con gli altri

“Sono un ragazzo semplice. Cerco di non parlare troppo, ascoltare tanto e lavorare. Non ci sono troppi segreti, sto in silenzio e lavoro. Quando uno si sforza poi le cose arrivano. La fortuna non arriva mai da sola, ma deve essere costruita. Ora sono qui e approfitto di ogni situazione”

Sul rapporto con il papà Diego Simeone

“Sono anni che non mi consiglia più in campo. Avendo una persona come lui, che è allenatore, in primis devi capire che è mio padre. Quando parliamo lo facciamo in modo generico, perché lui rispetta i miei allenatori. Non mi ha mai detto cosa devo migliorare, anzi dice che il linguaggio del corpo è molto importante. Qualche volta mi dice che sbaglio un’azione perché magari avevo qualcosa nella testa, lui però rispetta sempre gli spazi dei miei allenatori”

Sui prossimi sogni

“Ho sempre voluto essere qua. Vivo tutto con emozione e voglia, lo volevo sin da piccolo. Ora sono qui e continuo a sognare in grande perché so di non avere limiti. Sono felice, ho scelto di venire qua. E’ da tanto che volevo esserci, ho lottato tanto con il mio procuratore e ce l’abbiamo fatta. Adesso è il mio momento, per questo sorrido sempre”.

Fonte: Twitter Official SSC Napoli
Angelo La Marca

Leggi anche

1 – Il fitto calendario è un problema: le parole di Giampaolo

2 – Oggi la decisione del Giudice sportivo per la squalifica di Insigne

3 – Serie A, ecco l’arbitro di Lazio-Napoli

4 – Il Milan prova a rinforzare la rosa: ecco chi potrebbe arrivare in rossonero

5 – Bergonzi: “Una brutta parola può scappare durate un’azione, però Insigne…”

6 – La statistica: come Mourinho sta cambiando Kane e Son

7 – La FIGC non si costituisce sul caso di Torino: cosa succede adesso?

8 – QUALE SARÀ IL FUTURO DEL PAPU?

9 – BOXING DAY, LE PARTITE DI OGGI

10 – VIDEO – UNO SPECIALE PER D10S: DOVE E QUANDO VEDERLO

11 – NAPOLI – TRA CAMPIONATO E COPPE, NOVE PARTITE IN UN MESE?: IL POSSIBILE CALENDARIO

12 – ALMENDRA NON VENNE CEDUTO AL NAPOLI, BURDISSO SPIEGA IL PERCHÉ

13 – LA FAMIGLIA DE LAURENTIIS NON PUNTA SUL CALCIO FEMMINILE

14- ZIDANE: “HO TERMINATO L’ISOLAMENTO, DOMANI SARÒ IN PANCHINA!”

15 – PREMIER, IL TOTTENHAM VINCE E RAGGIUNGE IL 5′ POSTO

16 – Barcellona-PSG: pass network e top combinazioni, il grafico

17 – Maradona: la sua auto sarà battuta all’asta

18 – Man of the Match di Napoli-Juventus

19 – Top e flop di Napoli-Juventus: Meret salva il risultato, Rrahmani insuperabile

20 – “Sti Gran Calci…” di Gianmaria Roberti

21 – Il Caffè del Professore

22 – La nostra rubrica fantacalcio: tutti i consigli partita per partita

23 – Neymar ha deciso di divorziare dalla Nike, scopriamo i motivi della scelta del brasiliano

24 – INSTAGRAM PAROLA DEL TIFOSO

Start typing and press Enter to search