Sassuolo, l’ex match analyst: “Vi presento Raspadori”

Foto: Twitter Sassuolo

Massimo Carcarino, ex match analyst del Sassuolo, ha rilasciato un’intervista a Radio Marte su Giacomo Raspadori. Le sue parole:

“Raspadori è un giocatore atipico, va contestualizzato bene ma conoscendo Giuntoli, se lo prenderanno, lo metteranno in condizione di fare bene. Ora rende di più quando gioca con un attaccante fatto, l’anno scorso ha fatto bene con Scamacca. Non è un trequartista classico, più una seconda punta: è un attaccante che gioca bene tra le linee e quanto più è vicino alla porta più fa bene. Tra qualche anno potrà fare il centravanti, gli manca ancora quella malizia da punta. Non è un esterno, ma è un ragazzo molto disponibilissimo.

È un ibrido che ha qualità, calcia bene con tutti e due piedi. L’ho visto crescere, perché il Sassuolo lo ha dagli esordienti. L’anno scorso ha trovato continuità, è un ragazzo che lavora molto. Poi non gli manca la personalità, ha le spalle larghe per reggere la pressione perché è un ragazzo molto serio, semplice, umile. Lui non ha paura, è giocatore dentro, ma lo era già da piccolino. Era capitano negli esordienti e l’ha fatto qualche volta anche al Sassuolo. Non è uno che fa casino ma uno che dà il buon esempio”.


Start typing and press Enter to search