Salernitana-Napoli ai raggi X

Foto: Instagram Napoli

Oggi alle ore 18 andrà in scena Salernitana-Napoli all’Arechi di Salerno.

COME ARRIVANO LE DUE SQUADRE

I granata arrivano da un periodo particolare. Davide Nicola ritorna sulla sua panchina dopo 48 ore dal suo esonero temporaneo. Gli ultras della Salernitana hanno esposto al centro d’allenamento uno striscione che fa capire la fame dei tifosi che può essere trasmessa ai giocatori. Il Napoli, invece, arriva da una brutta eliminazione dalla Coppa Italia contro la Cremonese ai rigori. Spalletti ha cambiato 10/11 della formazione tipo, e questi cambi potrebbero essere stati proprio la svolta in negativo. Un Napoli abbastanza spento quello di martedì, con un Elmas che trascina ma un attacco di poche idee. Spalletti toglie Raspadori al 65’, una scelta rivedibile siccome l’ex Sassuolo ha minuti nelle gambe ed è in forma. Oggi a Salerno torna Osimhen titolare con al suo fianco Elmas, a causa dell’assenza di Kvaratskhelia.

LA CHIAVE TATTICA

Probabilmente dopo il suo “ritorno” sulla panchina granata Davide Nicola cambierà modulo. A Bergamo si è schierata con una difesa a 3 che però ne ha subiti 8, dunque il cambio di sistema da parte di Nicola sembra molto probabile. Spalletti tornerà a schierare Kim al centro della difesa, al fianco di Rrahmani. La chiave di Spalletti potrebbe essere schierare Elmas mediano con il 4-3-3, che potrebbe bucare il centrocampo granata con dei passaggi che possono appoggiarsi ad Osimhen o ad uno tra Politano e Lozano sulla fascia sinistra che potranno tranquillamente accentrarsi. In dubbio Zielinski autore di una prestazione in ombra, anche se subentrato, contro la Cremonese. Una soluzione plausibile può essere la anche palla alta su Osimhen che in mezzo ai due centrali, in caso di 4-3-3 di Nicola.

L’Arechi sarà sold out con delle zone cuscinetto appositamente per i tifosi azzurri, tutti residenti a Salerno e/o provincia a causa delle restrizioni.

Thomas Petolicchio

Start typing and press Enter to search