Rinaudo: “Gattuso con mille difficoltà è riuscito ad ottenere risultati importanti”

Rinaudo: “Gattuso con mille difficoltà è riuscito ad ottenere risultati importanti”

Come ascoltato a Radio One Station al programma “Il Sogno Nel Cuore”, ecco intervenuto l’ex calciatore di Napoli e Juventus, Leandro Rinaudo.
Le sue dichiarazioni: “Ieri sera ho visto una buona Juve per gran parte dela durata della partita, mostrava voglia di rivalsa. Ha avuto il controllo della partita per parte della partita. C’è stata una reazione importante da parte del Napoli, ma forse un po’ tardi. Dobbiamo essere realisti, è un momento di Chiesa che da mesi mette in difficoltà qualsiasi avversario si trovi avanti. Sicuramente ieri non ha passato un bel momento Hysaj, ma non è giusto criticarlo.

Secondo me far uscire Demme è stato un cambio dettato dalla lettura della partita da parte di Gattuso. Non è stato fatto in un momento dove la partita era in parità, ma per cercare di invertire la rotta. Il Napoli ha fatto poco rispetto alle ultime partite, non ci sono stati quegli spunti che ci si aspettava da parte di giocatori che tecnicamente ti danno qualcosa in più.

Chiellini continua ad essere il difensore per eccellenza di questo campionato nonostante gli anni che passano. Ronaldo non ha più la lucidità di inizio campionato per le aspettative che aveva in Champions e in campionato. Insigne ieri ha avuto pochi spunti e spesso era lontano dalla porta per impensierire la difesa avversaria. La Juve ha vinto sul campo sotto il punto di vista dei gol rispetto al Napoli, ma ha convinto nella partita stessa sulla gestione del pallone.

Pirlo ieri oltre ad aver vinto ha convinto rispetto al Napoli. Chi avrà più continuità nella fase finale del campionato potrebbe avere il risultato migliore. L’Inter potrebbe perdere col Napoli. Credo che gli episodi vanno molto ad incidere su risultati positivi e negativi. Gattuso è giovane come allenatore, ma ha già esperienza e con mille difficoltà è riuscito ad ottenere risultati importanti. Per tanti anni il Napoli è stato protagonista in positivo, gli infortuni hanno inciso.

Manolas ha esperienza, Rrahmani è un giocatore giovane, ma il Napoli ha bisogno di giocatori che possano camminare insieme, con una partenza di Koulibaly, mi aspetto che intervenga sul mercato. Il senegalese ha raggiunto l’apice della propria carriera con Sarri, adesso diventa difficile vendere Koulibaly con le cifre sperate, quello di adesso non è quello di prima. Ronaldo è felice di stare alla Juve, ma non lo è di non aver vinto lo scudetto o combattuto per vincere la Champions. Koulibaly negli ultimi due anni non è il giocatore dei due anni, quindi sarà difficile intascare i soldi che vuole il Napoli”.

Foto: Mediagol

Antonio Napoletano

Acquista anche tu il libro “Against modern Football” il bestseller di Amazon:
Clicca qui : https://www.amazon.it/dp/1709781866/ref=cm_sw_r_cp_api_i_-HIKFb00T28EJ

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è libro-720x900.jpg

Leggi anche

1 – Il fitto calendario è un problema: le parole di Giampaolo

2 – Oggi la decisione del Giudice sportivo per la squalifica di Insigne

3 – Serie A, ecco l’arbitro di Lazio-Napoli

4 – Il Milan prova a rinforzare la rosa: ecco chi potrebbe arrivare in rossonero

5 – Bergonzi: “Una brutta parola può scappare durate un’azione, però Insigne…”

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Start typing and press Enter to search