Politano: “Si sta molto bene al primo posto. Siamo consapevoli della nostra forza. Sullo scudetto…”

Politano: “Si sta molto bene al primo posto. Siamo consapevoli della nostra forza. Sullo scudetto…”

L’esterno offensivo del Napoli, Matteo Politano, è intervenuto ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli.

Ecco l’intervista integrale:

Il Napoli è primo a punteggio pieno, come si sta lassù?

“Si sta molto bene, dobbiamo cercare di rimanerci”

La gara con la Fiorentina?

“Il solito approccio, voglia di vincere e imporre il nostro gioco. Grande Napoli che soffre ma poi esce dalle situazioni difficili alla grande”.

Avete più consapevolezza rispetto alle stagioni precedenti?

“Assolutamente si, siamo un grande gruppo che non molla mai”.

Il Napoli le ha vinte tutte. 21 punti e sette su sette in campionato, che numeri sono ?

“Sono numeri importanti, ma non ci dobbiamo montare la testa perchè siamo solo all’inizio. In Europa League non siamo partiti benissimo, dobbiamo rifarci e recuperare”.

Con la Fiorentina è stata una vittoria di squadra?

“Assolutamente, ci aiutiamo tutti a vicenda, dobbiamo difendere fino all’ultimo per portare a casa il risultato. La fase difensiva è fondamentale”.

Che Spalletti hai ritrovato?

“Ho trovato uno Spalletti molto carico, aveva molto entusiasmo di allenare il Napoli, a livello tattico l’ho trovato diverso. È un allenatore molto forte che ci sta trasmettendo tranquillità.

Ci ha dato tanta fiducia a tutti dopo la delusione contro il Verona del campionato scorso. Vogliamo sempre imporre il nostro gioco”.

Cosa è cambiato in termini di mentalità?

“Penso che ci sia stato un cambio di mentalità. L’anno scorso avevamo paura di vincere determinate partite. Quest’anno ci mettiamo sempre molto calma, abbiamo raggiunto una grande maturità di squadra”.

L’attacco sembra uno spartito perfetto.

“Siamo riusciti ad imporre il nostro gioco su tutti i campi, abbiamo un grande attacco. Io, Osimhen, Insigne e Lozano stiamo facendo grandi cose”.

Come si ritorna dopo la sosta?

“Queste due settimane saranno importanti per allenarci e provare nuove soluzioni”.

Quanto ti piace Napoli come città?

“Moltissimo, è una città che offre tanto. C’è un clima bellissimo. È una grande città”.

Speri in una convocazione ai Mondiali in Qatar nel 2022?

“Cercherò sempre di fare il massimo per il Napoli e mettere in difficoltà mister Mancini, poi sarà lui a decidere”.

Cosa vi dice Spalletti al termine delle partite?

“Spalletti a fine partita non parla quasi mai, fa i complimenti a tutta la squadra e analizza il match”.

Insidie in vista del Torino?

“Abbiamo alcuni giocatori che torneranno in extremis e possiamo incontrare difficoltà, sarà un match difficile”.

Su Osimhen?

“Victor è un grande giocatore, sta dimostrando tanto, noi sapevamo che sarebbe diventato così forte, È giovane e bisogna lasciarlo tranquillo, può risolverci tutte le partite”.

“Emozione al gol contro la Juventus?

“Tantissima, sappiamo quanto i tifosi tengano a questo scontro diretto”.Il Napoli c’è per lo scudetto?

“Pensiamo partita dopo partita. Sappiamo di essere forti. Vogliamo arrivare il più in alto possibile. Testa al Torino per l’ottava vittoria consecutiva”.

Sensazioni su Anguissa?

“È stato molto bravo ad integrarsi velocemente con il gruppo, sta offrendo grandi prestazioni. Sembrava giocasse con noi da una vita”.

C’è un’atmosfera diversa in città?

“Si, quando si vince si sta tutti meglio, città, tifosi e squadra respirano un’aria diversa”.

Nel 2021 ancora cori razzisti, cosa ne pensi?

“È vergognoso, questa gente non dovrebbe entrare negli stadi in città normali. Allo stadio si va per tifare, non per offendere i giocatori”.

Foto: Account Instagram Matteo Politano

Simone Di Maro

Leggi anche

1 – Il fitto calendario è un problema: le parole di Giampaolo

2 – Oggi la decisione del Giudice sportivo per la squalifica di Insigne

3 – Serie A, ecco l’arbitro di Lazio-Napoli

4 – Il Milan prova a rinforzare la rosa: ecco chi potrebbe arrivare in rossonero

5 – Bergonzi: “Una brutta parola può scappare durate un’azione, però Insigne…”

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Start typing and press Enter to search