Policano, ex Napoli: “Gattuso ha dovuto fare a meno di giocatori importanti”

Policano, ex Napoli: “Gattuso ha dovuto fare a meno di giocatori importanti”

Come ascoltato a Radio One Station al programma “Il Sogno Nel Cuore”, ecco intervenuto Roberto Policano, ex calciatore di Roma e Napoli.
Le sue dichiarazioni: “Slittamento Juve-Napoli? In questo momento sarebbe stato ideale giocarla perché il Napoli sta facendo bene e poteva sfruttare questo momento positivo sotto l’aspetto della mentalità e dei risultati. È tutto da vedere. Io preferisco sempre giocarle il prima possibile queste partite. Sarebbe stato giusto giocare questa sera, ma se queste sono le decisioni bisogna attenersi. La partita di ieri dell’Atalanta è stata viziata dall’espulsione dell’andata. Col senno si poi non si vince. Il Real Madrid ha dimostrato di essere più squadra avendo esperienza e qualità per portare a casa la partita. Per quanto riguarda la Juventus ci sono stati errori individuali dei singoli che hanno compromesso la qualificazione. Per la Lazio si sapeva fosse difficile. Anche il Napoli col Granada non ha fatto una grande partita, ma di conseguenza diventa tutto più difficile. Sappiamo bene che quando sbagli una partita in coppa sei fuori. Io credo che il Napoli abbia fatto una discreta campagna acquisti e che ha una rosa che può lottare per le prime posizioni.

Dove può arrivare il Napoli?

Il Napoli fino alla fine si giocherà i primi quattro posti. Gattuso ha dovuto fare a meno di giocatori importanti. Non bisogna dare colpe al singolo reparto anche se Manolas e Koulibaly dovrebbero conoscersi già un po’, il Napoli ha fatto vedere che la difesa è un po’ scoperta. A livello di squadra, di gruppo, quando la difesa va in difficoltà, la colpa è anche del centrocampo. L’allenatore quando fa tattica difensiva spiega quali devono essere gli spostamenti del giocatore rispetto al pallone, quindi dipende dal calciatore apprendere e mettere in campo ciò che viene chiesto. Sia Napoli che Roma sono delle incomprese, hanno sempre trovato un ostacolo. La colpa può essere anche del Milan che nessuno si aspettava facesse un campionato del genere. Roma è una piazza difficilissima, hanno sempre grandi aspettative, è parecchio tempo che non arrivano ad ambire a trofei importanti. Si è rimasti ancora ai bei tempi di Francesco Totti. È una piazza che a seconda dei risultati va il contorno attorno alla squadra. Non è semplice trovare tranquillità in una piazza del genere. Insigne sta cercando di prendere per mano la squadra e ci sta riuscendo. Adesso dovrebbe essere più semplice giocare in casa senza pubblico. È una situazione strana. È molto importante per Napoli avere un capitano che sia una bandiera per la città, posso dirlo perché io ho avuto Ciro Ferrara. Riconfermerei Gattuso al 100%”.

Foto: Lèggi On Line

Antonio Napoletano

Acquista anche tu il libro “Against modern Football” il bestseller di Amazon:
Clicca qui : https://www.amazon.it/dp/1709781866/ref=cm_sw_r_cp_api_i_-HIKFb00T28EJ

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è libro-720x900.jpg

Leggi anche

1 – Il mondo non si ferma ad Aurelio De Laurentiis

Start typing and press Enter to search