Napoli al…femminile: brutta batosta per le azzurre a Milano

Napoli al…femminile: brutta batosta per le azzurre a Milano

Benvenuti ad un nuovo appuntamento con Napoli al…femminile! Nell’appuntamento odierno ci occuperemo della debacle della squadra di Pistolesi in casa del Milan.

Torniamo a parlare di un match delle azzurre a ventuno giorni di distanza dall’ultima volta, quando abbiamo trattato la gara casalinga contro l’Empoli terminata 3-3. Durante la sosta è scesa in campo la nazionale italiana femminile, in un doppio appuntamento amichevole contro l’Islanda: prima sfida vinta dal team di Milena Bertolini per 1-0 grazie alla rete di Arianna Caruso, mentre la seconda è terminata in pareggio sul risultato di 1-1: in gol Valentina Giacinti per le rappresentanti del tricolore e Karólína Lea Vilhjálmsdóttir per le avversarie.

Ad entrambi i match ha preso parte la centrale difensiva napoletana Guðný Árnadóttir che ha disputato complessivamente 90′ minuti. L’altra partenopea convocata in nazionale è stata Alexandra Huynh, chiamata a rappresentare l’Australia negli incontri con Germania ed Olanda. La classe 1994 ha preso parte solo a quello contro i tedeschi facendo il suo ingresso in campo al minuto 88′. Ambedue le partite sono state perse dalle Matildas rispettivamente per 5-2 e 5-0.

Foto: Instagram Guðný Árnadóttir

LA SETTIMANA CHE PORTA AL MATCH


“Consapevolezza e fiducia: così ci apprestiamo ad affrontare una sfida difficile al cospetto della seconda forza del campionato. Non esistono però partite scontate, non lo sarà l’esito di questa e non lo saranno le prossime”. Le parole di mister Alessandro Pisolesi rappresentano come le azzurre abbiano preparato la partita al meglio convinte di poter dimostrare il loro valore anche contro le rossonere, facendo una prestazione di cuore e grinta, come fatto contro Empoli, Florentia ed Inter in cui sono arrivati punti importantissimi in chiave salvezza.

Sabrina Tasselli ha rislasciato un’intervista alla rubrica “#caffeiNA” in cui ha caricato l’ambiente in vista del match con queste parole: “Le ultime sono le partite più importanti, ma adesso viene il bello. Senza dare continuità agli ultimi risultati non servirà a nulla“.

Foto: Instagram Napoli Femminile

LA GARA IN PILLOLE

Sta volta, già dall’inizio, il tecnico partenopeo ha schierato le sue ragazze con un 3-5-2 che si era visto a gara in corso nell’ultima gara contro l’Empoli. Undici composto da Tasselli tra i pali; la linea a tre da Di Marino (C), Huynh (58′ Oliviero) e Arnadottir. Centrocampo composto da Cafferata (68′ Capparelli); Goldoni, Huchet (58′ Rijsdijk), Errico (46′ Pedersen) e Hjohlman. In attacco Nocchi a supporto di Popadinova (46′ Cameron).

Le ospiti hanno inziato la sfida da subuito in modo aggressivo ed, infatti, al secondo minuto sarebbero potute andare subito in vantaggio con Isotta Nocchi che di testa colpisce il palo. Ma con il passare dei minuti, è emersa la superiorità delle padroni di casa che si è concretizzata al minuto 22′ con la rete di Valentina Bergamaschi che sfrutta una respinta corta dell’estremo difensore napoletano. Non passano nemmeno 3′ minuti che il team di Maurizio Ganz si è portato sul doppio vantaggio grazie al gol di Yui Hasegawa di testa la insacca, in seguito ad un altro errore di Sabrina Tasselli. Con il passare dei minuti il Napoli Femminile molla la presa e non riesce a tenere la concentrazione e l’atteggiamento giusto per cercare, almeno, di accorciare le distanze. Infatti, al minuto 43′ un clamoroso pasticcio difensivo regala la terza rete a Natasha Dowie. La prima frazione termina 3-0.

La seconda inizia sulla falsa riga di come si è chiusa la prima, con le seconde in classifica che si dimostrano ancor più dominanati ed aiutate dall’ennesimo disastro della retroguarda del club all’ombra del Vesuvio siglano la quarta marcatura, che chiude la partita, con Valentina Giacinti al minuto 52′. Partenopee che, ormai, sembravano pensare già allo spareggio salvezza del 2 maggio contro il San Marino Academy e rossonere che hanno rischiato di dilagare, ma la partita è finita 4-0.

Foto: napolifemminile.it

L’ANALISI

Troppo brutto per essere vero il Napoli di Pistolesi sceso in campo nella trasferta milanese. La partita da ben prima della vigilia del fischio d’inizio si dichiarava estremamente complicata per le azzurre, contro un Milan ricco di gioco, qualità tecniche e mentalità vincente. Tuttavia, nonostante il divario tra le due rose, ci si aspettava dalle nostre ragazze una prestazione di coraggio e di resistenza, soprattutto considerando le ultime prove soddisfacenti offerte in campionato. Dopo il palo colpito da Huchet a inizio match, il Napoli è letteralmente colato picco dinanzi alla grinta e alla prepotenza offensiva delle rossonere. Le 11 ospiti in campo sono apparse confuse e troppo pesanti sulle gambe, non riuscendo minimamente ad opporsi alla coralità e all’efficacia delle manovre del Milan nella metà-campo azzurra, con le padroni di casa che spesso sono riuscite ad arrivare in area di rigore e a trafiggere la Tasselli anche con fin troppa semplicità. A suggellare la disfatta partenopea, vari erroracci difensivi che hanno reso evidente davanti agli occhi di tutta la troppa differenza tecnica tra la prima della classe e una delle ultime della massima categoria. Trasferta disastrosa quindi, ma fare drammi è inutile a questo punto della stagione. Più giusto, eliminare dalla mente questa prestazione da horror in terra milanese e rimanere compatti per il prossimo impegno, quello di Domenica 2 Maggio contro il San Marino: in quel caso il Napoli avrà i favori del pronostico e tra le mura amiche dovrà ottenere a tutti i costi i tre punti per non dire addio al sogno salvezza.

Foto: napolifemminile.it

IL POST-MATCH SUI SOCIAL

Dopo il match, sui social il Napoli Femminile ha commentato l’accaduto: “Troppo forte il Milan per il Napoli Femminile, che dopo tre risultati utili consecutivi incappa in una sconfitta pesante contro la seconda forza del campionato. Prossima settimana, sosta di campionato utile per riordinare le idee in vista del match – fondamentale – contro il San Marino”. Mentre i tifosi hanno continuato a mandare messaggi di incoraggiamento, consapevoli del divario tra le due compagini e che il prossimo incontro, con le Titane, potrebbe essere fonfamentale per il raggiungimento dellobiettivo salvezza.

Foto: napolifemminile.it

Al prossimo appuntamento con la rubrica dedicata alle nostre ragazze. FORZA AZZURRE!

Se non sei riuscito a vedere la partita clicca qui!

 Alfonso Oliva e Marco Falco 

Acquista anche tu il libro “Against modern Football” il bestseller di Amazon:
Clicca qui : https://www.amazon.it/dp/1709781866/ref=cm_sw_r_cp_api_i_-HIKFb00T28EJ

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è libro-720x900.jpg

Leggi anche

1 – Napoli al…femminile: un punto fondamentale verso la salvezza

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Start typing and press Enter to search