Lorenzo Insigne è davvero insostituibile? Il Napoli crede di no, ecco i 5 possibili eredi

Lorenzo Insigne è davvero insostituibile? Il Napoli crede di no, ecco i 5 possibili eredi

Ormai la situazione tra Lorenzo Insigne ed il Napoli è diventata una vera e propria telenovela, il contratto dell’attaccante scade tra 6 mesi ma non si è trovata ancora una soluzione, i tifosi sono all’oscuro di tutto e ad oggi non conoscono ancora il futuro del loro capitano. Ma la domanda che tutti si fanno è: il Napoli come lo rimpiazzerebbe? Ecco 5 giocatori che potrebbero non far rimpiangere ai tifosi partenopei il numero 24:

Rafael Leao
Partiamo proprio dall’esterno portoghese arrivato al Milan nell’estate del 2019 ma che quest’anno ha fatto il tanto atteso salto di qualità. Leao, a differenza di Insigne, è un giocatore più duttile che può giocare in tre ruoli diversi: prima punta, seconda punta e soprattutto esterno d’attacco. Ha una grandissima velocità, il che lo rende imprendibile negli uno contro uno, ma è dotato anche di un’ottima tecnica, molto bravo negli inserimenti senza palla ed infine ha una forza nelle gambe spaventosa. Sicuramente lui e l’esterno italiano hanno ben poco in comune ma è un giocatore giovane (classe 1999) che può ancora crescere molto.

Felipe Anderson
Anche qui, come per Leao, parliamo di un giocatore molto diverso da Lorenzo Insigne. Anch’egli è molto duttile e può giocare sia come trequartista sia come esterno d’attacco e in casi d’emergenza anche come prima punta. Il brasiliano usa entrambi i piedi ed è velocissimo sia con la palla che senza, ha un dribbling eccellente e soprattutto è molto abile sui calci piazzati. Il più grande problema del calciatore è la discontinuità, però se si riuscisse a coinvolgerlo a pieno nel progetto potrebbe migliorare sotto questo punto di vista.

Thomas Lemar
Esterno francese classe 95′ a differenza dei primi due ha sicuramente molta più esperienza specialmente in ambito europeo. Lemar può giocare sia come esterno che come trequartista ed inoltre ha una grande resistenza fisica abbinata ad una velocità notevole. Trattativa sicuramente difficile ma che porterebbe al Napoli un calciatore d’esperienza (campione del mondo con la Francia nel 2018), spesso mancato in alcune circostanze.

Moussa Diaby
Passato in Italia per il francese che ha giocato con il Crotone nel 2018, giocando solo 69 minuti. Cresciuto nel vivaio del Psg si trasferisce al Bayer Leverkusen nel 2019 dove inizia a crescere sempre di più. Il classe 99′, secondo la Uefa, è tra i 50 giovani più promettenti. Dotato di una grandissima velocità ma soprattutto di una buona tecnica può giocare sia a sinistra che a destra. Questo potrebbe essere una soluzione “stile Napoli” ovvero far crescere un giocatore fino al decisivo salto di qualità.

Eljif Elmas
E se il Napoli avesse già la soluzione in casa? Elmas da inizio stagione sta facendo vedere tutte le sue capacità mettendo a segno 6 gol e 3 assist tra campionato ed Europa League. Il macedone può giocare ovunque: esterno di centrocampo, ala, trequartista e addirittura centrale di centrocampo. Ha un’ottima tecnica abbinata ad un grande capacità di inserimento, inoltre può usare sia il destro che il sinistro. Attualmente è proprio lui ad aver preso in mano la fascia sinistra azzurra ma ha ancora tanto da imparare. Eljif potrebbe essere una soluzione più che valida soprattutto perchè già inserito nell’ambiente e conoscendo mister Spalletti.

Infine si può dire che sostituire un giocatore del calibro di Lorenzo Insigne è tutt’altro che facile. I tifosi aspettano ma soprattutto sperano che la favola tra Lorenzo e il Napoli non finisca, ma che duri quanto più a lungo possibile.

Fonte Foto: Instagram Insigne

Carlo Gioia

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Start typing and press Enter to search