Spalletti: ”Domani 2-3 cambi! Osimhen giocatore top, la decisione per domani!”

Spalletti: ”Domani 2-3 cambi! Osimhen giocatore top, la decisione per domani!”

Inizia la conferenza stampa di Spalletti e Raspadori.

Raspadori: “Domani è una grande occasione per noi, abbiamo voglia di dare continuità a ciò che stiamo facendo ed alimentare risultati ed entusiasmo: è ciò per cui lavoriamo ogni giorno, siamo contenti per il ritorno di Osimhen: più siamo, meglio è giocando ogni tre giorni. Essere tanti porta ad alzare il livello, la competizione è sana e porta ad alzare il livello di ognuno di noi”.

Consapevolezza di ambire a traguardi importanti e parola scudetto? Il nostro percorso sta andando alla grande, il nostro obiettivo è alimentare la mentalità: nei momenti di maggiore euforia si tende ad abbassare la concentrazione, ma vogliamo migliorare ed è il nostro principale obiettivo. Scendere in campo con coraggio, il calcio europeo è molto propositivo e quello che vogliamo fare è migliorarci ed alimentare questo entusiasmo e limare alcuni dettagli da migliorare”.

Spalletti è il mio segreto? Avere la sua fiducia sin da subito mi ha fatto scegliere, è un aspetto importante sentirsi sin da subito: è stato fondamentale per avere più libertà in campo, con compagni che cercano di fare il meglio per far sì che si giochi nel migliore dei modi. Il mio inserimento è positivo per questo”.

“Come viviamo la questione dei cambi e dei titolari dei 30-60 minuti? I cinque cambi ti mettono sempre al servizio della squadra, per noi è importante essere a disposizione della squadra a seconda del minutaggio che giochiamo, dobbiamo farci trovare pronti e focalizzati nell’esprimerci al meglio nel tempo che ci viene messo a disposizione”.

Spalletti:

Un pizzico di stanchezza? Forse in alcuni momenti il ritmo è stato più basso rispetto a quello a cui eravamo abituati, non so se fosse stanchezza oppure se relativo agli avversari e alla loro volontà di crearci problemi. I miei li ho visti allenarsi benissimo anche oggi, sono fiducioso che si riesca a mantenere i nostri livelli”.

Puntiamo al primo posto nel girone? Domani ci giochiamo la qualificazione al Maradona con lo stadio pieno, sappiamo quello che sarà la loro reazione in base al 6-1 dell’andata: viene involontario pensare a cosa vorranno fare”.

Scelte condizionate in formazione? Vista la volontà degli avversari e ciò che abbiamo davanti noi, dobbiamo interpretarla come se fosse una finale. E metterci dentro tutto l’atteggiamento carico di voglia e fame che ci si gioca nelle finali. Senza fare nessun tipo di calcolo, non sappiamo se siamo bravi a farli. Sarebbe un errore grossissimo modificare la nostra ricerca di risultato”.

Rrahmani? Non era accostabile un discorso di prevenzione, ha subito una torsione durante un’azione e sono cose che succedono a tutti. Ci dispiace perché è una perdita importante, però tutti si sono allenati bene e abbiamo possibilità importanti da giocarci. Non avremo problemi a tirar giù una formazione di tutto rispetto”.

Osimhen? Averlo a disposizione è un punto di forza, è un calciatore top”.

“Abbiamo fatto dei risultati e sappiamo quello che è stato il comportamento per arrivare a questi risultati. Dobbiamo fare di tutto e metterci sempre qualcosa in più per andare a dargli continuità. Per caratteristiche io non sono un tipo negativo, tanto da pensare di prevedere che possa capitare qualcosa. Noi facciamo in modo che possiamo evitare cose negative, siamo fiduciosi della forza e delle potenzialità che abbiamo”.

Come si affronta una situazione così? Mi metto nei panni di un avversario del Napoli, la reazione viene naturale. Stamattina parlando con i calciatori, dicevo ai ragazzi cosa gli avrei detto se fossi stato l’allenatore dell’Ajax. Più risultati si fanno, più attenzione e determinazione ci sarà nell’affrontare l’avversario. A noi può fare effetto di appagamento? Gli avversari si caricano ancora di più, perchè possono obbligare il Napoli ad un risultato differente”.

Due-tre novità di formazione? Sarà difficile non fare diversamente con tutte queste partite ravvicinate, qualcosa cambierà ma non dico chi: so che per voi è importante far trovare la formazione corrette sui giornali, sarebbe scorretto farlo sapere ai giocatori prima che glielo dica io in riunione. Qualcosa cambierà, non si dice. Se si fa un gruppo whatsapp, la lascio scritta sulla lavagna. I prossimi che verranno in conferenza stampa? Simeone e Mario Rui. I nuovi hanno fatto tanto in funzione dei risultati, hanno fatto gol e straordinarie partite. Poi c’è un veterano come Mario Rui”.

Osimhen si è risintonizzato sul giocare 20-30-50-70 minuti? Quando l’ho tolto dal campo non ho mai visto cattive reazioni, quando l’ho messo dalla panchina lo scorso anno è sempre stato positivo ed attaccato allo scorrimento dei risultati della sua squadra. Ad Osimhen ho detto all’inizio dell’anno che deve diventare un leader, per come si sta allenando e confrontando con i nuovi compagni, è dentro il ruolo ed il personaggio. Siamo fortunati perchè in attacco abbiamo tre ragazzi con caratteristiche differenti ed abbiamo la possibilità di andare a metterci la totalità delle qualità che ci vogliono per una prima punta”.

Foto: Instagram Napoli

Thomas Petolicchio

Leggi anche

1 – Il fitto calendario è un problema: le parole di Giampaolo

2 – Oggi la decisione del Giudice sportivo per la squalifica di Insigne

3 – Serie A, ecco l’arbitro di Lazio-Napoli

4 – Il Milan prova a rinforzare la rosa: ecco chi potrebbe arrivare in rossonero

5 – Bergonzi: “Una brutta parola può scappare durate un’azione, però Insigne…”

6 – La statistica: come Mourinho sta cambiando Kane e Son

7 – La FIGC non si costituisce sul caso di Torino: cosa succede adesso?

8 – QUALE SARÀ IL FUTURO DEL PAPU?

9 – BOXING DAY, LE PARTITE DI OGGI

10 – VIDEO – UNO SPECIALE PER D10S: DOVE E QUANDO VEDERLO

11 – NAPOLI – TRA CAMPIONATO E COPPE, NOVE PARTITE IN UN MESE?: IL POSSIBILE CALENDARIO

12 – ALMENDRA NON VENNE CEDUTO AL NAPOLI, BURDISSO SPIEGA IL PERCHÉ

13 – LA FAMIGLIA DE LAURENTIIS NON PUNTA SUL CALCIO FEMMINILE

14- ZIDANE: “HO TERMINATO L’ISOLAMENTO, DOMANI SARÒ IN PANCHINA!”

15 – PREMIER, IL TOTTENHAM VINCE E RAGGIUNGE IL 5′ POSTO

16 – Barcellona-PSG: pass network e top combinazioni, il grafico

17 – Maradona: la sua auto sarà battuta all’asta

18 – Man of the Match di Napoli-Juventus

19 – Top e flop di Napoli-Juventus: Meret salva il risultato, Rrahmani insuperabile

20 – “Sti Gran Calci…” di Gianmaria Roberti

21 – Il Caffè del Professore

22 – La nostra rubrica fantacalcio: tutti i consigli partita per partita

23 – Neymar ha deciso di divorziare dalla Nike, scopriamo i motivi della scelta del brasiliano

24 – INSTAGRAM PAROLA DEL TIFOSO

Start typing and press Enter to search