In arrivo il gigante norvegese, ecco chi è Martin Ostigard

Il terzo rinforzo della campagna acquisti estiva degli azzurri, sarà al 90% Martin Ostigard. Il calciatore dopo 6 mesi di alto livello giocati nel Genoa, sfortunatamente retrocesso, è tornato nella squadra che l’ha lanciato nel calcio che conta, il Brighton in Premier League. Giuntoli lo ha messo nel mirino, e non appena ha ottenuto la cessione di Sebastiano Luperto, si è fiondato sul norvegese, scopriamo la sua breve carriere e vita.

Leo Skiri Østigård è nato a Åndalsnes, il 28 novembre del 1999 e cresce nelle giovanili del Molde, dove vince da protagonista molti titoli, fino ad esordire in prima squadra giugno 2017. Nonostante le buone prestazioni con il Molde viene girato in prestito al Viking dove inizia a giocare da titolare e viene adocchiato e acquistato dal Brighton, che però non ha mai puntato definitivamente su di lui girandolo in prestito prima al St. Pauli, in B tedesca, poi al Coventry City, allo Stoke City, in B inglese ed infine al Genoa, in Serie A.
In lontananza il classe 99’ può essere paragonato al giovane Koulibaly, è 184 cm per 80 kg, è un difensore forte fisicamente, difficile da superare nel corpo a corpo e possiede anche una buona tecnica per far ripartire il gioco da dietro. È bravo anche ad anticipare gli avversari e chiudere gli spazi nel momento giusto ed ha una buona elevazione e lettura del gioco aereo, carattere da vendere e una certa grinta.

In patria, insieme ad Odegaard ed all’amico Haaland è stato protagonista di tutte le nazionali under norvegesi, dall’Under 16, 17, 18, 19, 20 e 21.

Come quarto centrale per rinforzare la rosa di Luciano Spalletti è ottimo, sperando che in futuro possa prendere l’eredità di Kalidou Koulibaly.

Ernesto Minicone

Start typing and press Enter to search