Il segreto di Ronaldo? La sua dieta. Ecco i segreti del fenomeno portoghese

A 33 anni molti calciatori cominciano la loro ultima fase della propria carriera; questo non si può dire per Cristiano Ronaldo, che alla sua età continua a stupire il mondo del calcio.
Tecnica, intelligenza e strapotere fisico le migliori qualità del portoghese, che nel corso della sua carriera è sempre stato determinato a diventare una macchina perfetta.
Grande merito per il suo fisico scultoreo va dato alla sua dieta, oltre ai continui allenamenti.
La dieta di CR7, gli ha consentito di arrivare ad un 7% di massa magra e 50% di quella muscolare, numeri impensabili per molti atleti. La sua dieta si basa su 6 piccoli pasti al giorno, distanziati ogni 3-4 l’uno dall’altro, per un metabolismo migliore ed energia in abbondanza. La colazione dell’asso portoghese, come riferito dal suo chef, è composta da toast con prosciutto e formaggio, uova e spremuta di arance. Prima del pranzo, 1/2 spuntini a base di frutta, per poi fare il pieno di carboidrati con pasta integrale, pollo e insalata, accompagnati dalla frutta. Dopo il secondo spuntino a base di frutta, la cena ricca di proteine e fibre: carne bianca o pesce accompagnati da verdure. Nel vocabolario di Cristiano, non esistono bevande alcoliche, cibi e bevande ricche di zuccheri e preconfezionati. Questa sua dieta ferrea lo ha portato ad arrivare all’età di 33 anni, ad avere un fisico perfetto e ancora tanta forza per continuare a grandi livelli.

Gaetano Bianco

2 Comments

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Start typing and press Enter to search