Il caffè del Professore di Salvatore Sabella

Il caffè del Professore di Salvatore Sabella

E’ stato devastante il debutto degli azzurri al “Maradona” in una splendida cornice di pubblico.
Il Napoli ha comandato il gioco per l’ intera gara contro un Monza molto approssimativo soprattutto nella fase difensiva , con il solo Sensi capace di giocare la palla.

Maiuscola la prova del centrocampo azzurro, su tutti Anguissa , un tuttocampista che ricorda, nel suo incedere potente ed elegante, un grandissimo del recente passato, Frank Rijkaard, il tulipano nero che con la casacca del Milan conquistò il mondo, e il solito Lobotka, attualmente il migliore centro mediano metodista del campionato.

Sempre di livello il confermato Mario Rui autore di ottime diagonali difensive.
Grande applicazione di Kim, attento anche se ancora un po’ ruvido e poco propenso alla costruzione della manovra da dietro , il tempo aiuterà.

Sublimi le due realizzazioni della volpe georgiana, in entrambe ha mostrato il suo grande talento nel sapere calciare con entrambi i piedi , supportato anche da grossi mezzi fisici. È un uomo che può fare la differenza devo solo imparare a leggere meglio le situazioni di gioco e non provare sempre la giocata. L’ esperienza sul campo e gli insegnamenti di Spalletti lo faranno diventare un grandissimo.
Istintivo, forse troppo, il ghepardo nigeriano, spesso nervoso ma come sempre letale a campo aperto quando punta la porta ed in maniera inarrestabile conclude in modo vincente come in occasione della seconda marcatura.
Unica nota, leggermente stonata , l’ evanescenza di Lozano autore di scatti brucianti accompagnati però da giocate spesso sbagliate per tempi e modi. È l’ anello debole del tridente offensivo, come Godot, continuiamo ad aspettarlo.
Nessun problema per Meret, forse qualche uscita aerea mancata ma sono piccoli nei di una prestazione sufficiente.
A risultato acquisito Spalletti ha stravolto la squadra con i 5 cambi, giusta la rotazione dei suoi uomini però andavano provate alternative di gioco invece c’è stata solo tanta confusione con Ounas a fare il centravanti e Zerbin , Elmas e Olivera tutti sulla fascia sinistra appassionatamente a prestarsi i piedi.
Ad inizio stagione ogni momento va sfruttato per migliorarsi ed amalgamare tutta la rosa, comunque è stato un peccato solo veniale.

Il Napoli si conferma essere una corazzata con doppie batterie in tutti i ruoli, ha tante piccole stelle, le nane bianche, se esplederanno la galassia sarà tutta azzurra.
Attenzione però ai facili entusiasmi, le grandi squadre si vedono nei momenti difficili, quando verranno ci vorrà quel cuore che è mancato nel momento topico della scorsa stagione, ne faccia monito e tesoro anche il tecnico, uomo spesso lunatico dal carattere troppo forte e non sempre accomodante che lo porta a spaccare e non a compattare l’ ambiente, anche in virtù del rapporto teso e diretto col presidente, come da sua stessa ammissione.
Non sempre questo paga, per il bene di tutti , occorre anche saper porgere l’ altra guancia . Staremo a vedere.
Godiamoci la vittoria ed il primato in classifica in coabitazione, la nostra è stata la partenza più roboante del campionato ed aver affrontato e spazzato via il Verona e il Monza è dovuto ai nostri meriti e non solo ai limiti enormi degli avversari, in Italia i campionati spesso non si vincono ma si perdono inciampando con le piccole squadre.
Domenica a Firenze ci sarà un banco di prova molto significativo, oltre al risultato, sarà importante vedere l’ atteggiamento della squadra che dovrà scendere in campo con il piglio della capolista e cominciare le necessarie turnazioni per uno sprint che durerà fino allo sosta del mondiale perché poi, dopo, sarà come ricominciare da capo.
Al momento godiamo di quello che vediamo, non ci sono certezze ma ” contra facta non sunt argumenta”.

Foto: Instagram Napoli


Salvatore Sabella

Leggi anche

1 – Il fitto calendario è un problema: le parole di Giampaolo

2 – Oggi la decisione del Giudice sportivo per la squalifica di Insigne

3 – Serie A, ecco l’arbitro di Lazio-Napoli

4 – Il Milan prova a rinforzare la rosa: ecco chi potrebbe arrivare in rossonero

5 – Bergonzi: “Una brutta parola può scappare durate un’azione, però Insigne…”

6 – La statistica: come Mourinho sta cambiando Kane e Son

7 – La FIGC non si costituisce sul caso di Torino: cosa succede adesso?

8 – QUALE SARÀ IL FUTURO DEL PAPU?

9 – BOXING DAY, LE PARTITE DI OGGI

10 – VIDEO – UNO SPECIALE PER D10S: DOVE E QUANDO VEDERLO

11 – NAPOLI – TRA CAMPIONATO E COPPE, NOVE PARTITE IN UN MESE?: IL POSSIBILE CALENDARIO

12 – ALMENDRA NON VENNE CEDUTO AL NAPOLI, BURDISSO SPIEGA IL PERCHÉ

13 – LA FAMIGLIA DE LAURENTIIS NON PUNTA SUL CALCIO FEMMINILE

14- ZIDANE: “HO TERMINATO L’ISOLAMENTO, DOMANI SARÒ IN PANCHINA!”

15 – PREMIER, IL TOTTENHAM VINCE E RAGGIUNGE IL 5′ POSTO

16 – Barcellona-PSG: pass network e top combinazioni, il grafico

17 – Maradona: la sua auto sarà battuta all’asta

18 – Man of the Match di Napoli-Juventus

19 – Top e flop di Napoli-Juventus: Meret salva il risultato, Rrahmani insuperabile

20 – “Sti Gran Calci…” di Gianmaria Roberti

21 – Il Caffè del Professore

22 – La nostra rubrica fantacalcio: tutti i consigli partita per partita

23 – Neymar ha deciso di divorziare dalla Nike, scopriamo i motivi della scelta del brasiliano

24 – INSTAGRAM PAROLA DEL TIFOSO

Start typing and press Enter to search