I look più stravaganti degli Europei

Look di Ivan Perisic per gli Europei del 2016

Gli Europei di calcio sono ormai alle porte e sappiamo bene che, oltre ad offrire spettacolo sul campo, lo faranno anche al di fuori di esso. Il contesto che si sviluppa attorno a queste competizioni da vita a trend, innovazioni e colpi di scena formidabili. I calciatori ovviamente, per affrontare al meglio tornei di questo calibro, curano con minuta attenzione tutti i particolari, dagli aspetti tecnici a quelli tattici; d’altro canto, però, se risulta fondamentale l’ambito prettamente sportivo, lo è anche quello estetico.

Noi di Paroladeltifoso.it, infatti, abbiamo deciso di raccogliere tutti i look più stravaganti degli Europei in un’unica lista: da quelli più datati a quelli più moderni.

Paul Gascoigne

UNITED KINGDOM – JUNE 22: EURO 1996 ESP – ENG 2:4 Wembley; Paul GASCOIGNE (Photo by Bongarts/Getty Images)

La legenda inglese, ex Lazio, rientra ad honorem nell’albo delle personalità più incisive di sempre nel mondo del calcio. “Gazza”, infatti, si presenterà ad Euro 96 con l’acconciatura che vedete in foto: ad oggi molto diffusa, ma all’epoca un’assoluta novità.

Bernard Lama

Proiettiamoci, adesso, verso la sponda francese. Il protagonista è il portiere Lama il quale, anche in quest’occasione durante Euro 96, sfoggiò questo look caratterizzato da capelli particolarmente lunghi al centro, rasati nei lati e treccine raccolte nel codino. Probabilmente, nel corso di questi anni, non si è ancora vista un’emulazione precisa di questo trend.

Abel Xavier

Euro 2000 rappresentò una svolta epocale non solo per l’ambito della moda, ma soprattutto per quello di barba e capelli. Xavier, a testimonianza di ciò, si presentò alla competizione internazionale con dei riccioli dorati, accompagnati da una barba che seguiva la stessa cromaticità della sua chioma.

Francesco Totti

L’icona romana ed italiana, Francesco Totti, rientra nella lista dei look più stravaganti degli Europei. L’edizione del 2004 vide il “pupone” mostrare al pubblico un taglio rivoluzionario per la sua immagine, in quanto caratterizzato da lunghe e, mai viste prima, treccine.

Mario Balotelli

Di personalità forti come Mario Balotelli ve ne sono poche: sia in campo che fuori. Ad Euro 2012, infatti, Super Mario si fece ricordare non solo per le ottime prestazioni, ma soprattutto per quell’iconica cresta dorata.

Ivan Perisic

Probabilmente meritevole del podio di questa discutibile lista, Ivan Perisic è la rappresentazione di ciò che definiamo “stravagante”. Ad Euro 2016, l’esterno nerazzurro, sfoggerà due look diversi: il primo composto da un’importante rasatura, la quale vedrà a destra inciso il numero 4, e a sinistra la cartina geografica della Croazia; mentre il secondo, decisamente più particolare, avrà come protagonista una tinta decisa basata sui colori della propria nazionale.

Ricardo Quaresma

Il re della trivela, Ricardo Quaresma, oltre a classificarsi come campione di Euro 2016, merita un riconoscimento per il taglio sfoggiato in quell’edizione: una piuma dorata nella parte bassa della testa, il cui significato era quello di “volare per risolvere la partita”.

Paul Pogba

Guru dei look curiosi, Paul Pogba si presentò ad Euro 2016 con un galletto (simbolo della Francia) disegnato sul lato destro della testa mentre, sul lato sinistro, un’imponente fiamma rossa.

Phil Foden

Futuro predestinato del Manchester City e della nazionale inglese, Phil Foden si sta preparando a disputare Euro 2020 nel migliore dei modi: il suo look, composto da una tinta bionda alla Gascoigne, riuscirà a portare fortuna ai “Lions”?

Gli Europei si avvicinano e, con essi, l’emozione di rivedere, anche se parzialmente, il pubblico allo stadio. La lista dei look più stravaganti della competizione è solo un antipasto di ciò che ci aspetterà, dunque, relax, concentrazione e buona visione.

Renato Oliviero

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Start typing and press Enter to search