García: “Vogliamo blindare il terzo posto, la formazione la sceglierò domani”

Fonte foto: Twitter Napoli

In vista del match di domenica sera contro la Fiorentina al Diego Armando Maradona di Fuorigrotta, Rudi García ha presentato la partita in conferenza stampa dal SSCN Konami Training Center di Castel Volturno. Ecco le dichiarazioni del tecnico:

Con la Fiorentina è la partita più importante della sua gestione?

La gara più importante è sempre quella che arriva, ma sono d’accordo: siamo a pari punti, vogliamo blindare il terzo posto, vogliamo vincere e l’obiettivo è battere una Fiorentina che ha iniziato bene e con qualità.

L’ha studiata? Ci sarà turnover?

La formazione la sceglierò domani. Abbiamo studiato la squadra ed ha giocatori di qualità. L’ho vista ieri ed è forte nel gioco di testa e fanno molti recuperi palla a centrocampo. Sappiamo chi siamo, siamo in casa nostra e vincere sarà il nostro obiettivo.”

Cosa manca al Napoli per essere quello che vuole García?

Forse essere in grado di finire le partite con il clean sheet. Siamo la squadra che subisce meno occasioni e concede meno tiri agli avversari ma comunque subiamo goal. Possiamo fare meglio nell’efficenza difensiva.

Rrahmani sarà convocato? Gli altri infortunati?

Gollini e Juan Jesus riprenderanno gli allenamenti in gruppo settimana prossima. Amir è quasi recuperato, se è disponibile non ha senso lasciarlo fuori anche se non avrà 90 minuti nelle gambe. La coppia Østigård-Natan va benissimo, l’importante è che non vada in nazionale.

Parole dure del procuratore di Mario Rui? Cosa ne pensa? 

Se replico ogni volta che c’è un agente che piange, passerei tutto il tempo a farlo. L’importante è il giocatore, quando ce l’hai tutto il tempo con te e importante parlare con lui, io non parlo con i procuratori, lui è venuto da me ed abbiamo chiarito. Mario non condivide le cose dette dal suo agente e quindi abbiamo un rapporto sano ed onesto, ovviamente vorrebbe giocare di lui, ma mi piace che sia motivato per avere più spazio. E’ un giocatore importante, io ho sempre voluto terzini sinistri di qualità ed ho la fortuna di averne due fuori qui. Poi l’istituzione Napoli ha gestito la cosa e così deve essere.”

La sconfitta contro il Real può trasmettere fiducia?

Il livello che abbiamo raggiunto col Real dobbiamo metterlo in campo domenica. Hai giocato alla pari con una delle migliori squadre d’Europa, dimostra il nostro valore.”

Su Lindstrøm?

È arrivato tardi, non è semplice inserirsi. Sta entrando negli schemi, può giocare sulle fasce o dietro la punta, ma il suo rendimento deve essere migliori rispetto a quello che ha fatto vedere. Ha solo bisogno di tempo.

Quanto è un male o un bene la sosta?

Pensiamo a vincere domenica ed ovviamente poi seguiremo i nostri giocatori in giro nel mondo. Speriamo che tornino senza infortuni.”

Le prestazioni della coppia difensiva potrà spostare le gerarchie?

Per il momento non si sa, il futuro ci darà una risposta.” 

Sul terzo goal contro il Real?

I dettagli su queste grandi partite fanno la differenza. Spero che ci servi di lezione.

Il Consiglio dei Saggi? Che tipo di conforto ha con i giocatori?

L’ho sempre fatto in tutti i club, a me piace, a volte per scherzare alcuni crearono un consiglio dei non saggi. Posso dirvi che è dall’inizio della stagione che l’ho sempre convocato io, mai il contrario, ma mi diverto a leggere alcuni di voi”.

Alfonso Oliva

Start typing and press Enter to search