Digitalizzazione nel mondo calcio: i fan token

Digitalizzazione nel mondo calcio: i fan token

Ultimamente diverse squadre di calcio hanno trovato nel mondo delle criptovalute un nuovo modo, mezzo per fare cassa, il fan token. Esso non è altro che uno strumento finanziario che coinvolge il tifoso e che rappresenta un vero e proprio affare per squadre e per sponsor.

Infatti come spiegherò poi in seguito però esso comporta un notevole margine di rischio per i tifosi acquirenti. Emessi da una società terza e distribuito sul mercato non regolamentato che prevede delle prestazioni da parte della società verso i sottoscritti e dei finanziamenti verso la società sportiva da parte di quell’emittente. In parole povere una società A emette dei fan token legati ad una squadra di calcio B, chi acquista compra da A che a sua volta finanzia B.

La loro emissione e il loro scambio è reso possibile dall’utilizzo della tecnologia Blockchain, una sorta di registro digitale condiviso la cui lettura  è resa possibile a tutti, non controllabile da un unico soggetto, ma da una rete di nodi, ogni nodo possiede una copia originale del registro che è in continuo aggiornamento.

Il nome Blockchain deriva dal fatto che tutte queste transazioni vengono scritte in un blocco di informazioni con spazio limitato. Una volta riempito il blocco, le informazioni sono a disposizione di tutti i nodi, ogni nodo è in grado di controllare la validità delle transazioni in atto, evitando così la possibilità di eventuali transazioni errate o impossibili. Quando la maggioranza di questi nodi approva la transazione questa viene inserita nel blocco e andrà ad aggiungersi alla catena dei blocchi già esistenti. Il controllo della veridicità delle transazioni dipende da ciascuna Blockchain e da un insieme di regole che in gergo tecnico si chiama “algoritmo di consenso”.

La Blockchain ha il compito di registrare ogni scambio di token, sia che questo avvenga tra la società emittente e i clienti, sia tra due diversi soggetti privati. La Blockchain cambia a secondo del progetto e si avvale di piattaforme diverse. I fan token delle squadre messe sulla piattaforma Binance fanno capo alla “ Binance Smart Chain”, i fan token emessi dalla Socios sono gestiti dalla Blockchain di Ethereum, per quanto riguarda lo scambio, e dalla Blockchain di Socios,  per i servizi erogati dalla società nei confronti dei possessori di token.

Nello specifico significa che i detentori di un fan token di una certa squadra potrebbero essere chiamati a esprimersi  sul colore della terza maglia, sulla grafica del pullman della squadra, ottenere video esclusivi e promozioni specifiche riservate, l’inserimento di una “leggenda” nella “Hall of Fame”.

Dal punto di vista finanziario però non è così facilmente definibile, non è un obbligazione perché non prevede interessi né il rimborso del capitale. Potrebbe somigliare ad una quota azionaria in quanto, una volta acquistato il titolo, si può riottenere il capitale soltanto rivendendolo ma con un notevole grado di rischio. Non dà diritto a dividendi e a poteri decisionali. Ma anche sotto alcuni aspetti simile a quelle dei derivati. Le fluttuazioni dei valori di mercato dipendono infatti dell’ andamento della squadra a cui sono legati nel campionato, dalla fluttuazione del mercato delle criptovalute in generale, dalla fluttuazione di valore delle società calcistiche e dall’andamento economico delle società terze che emettono i fan token. Alla luce di quanto detto, e come precedentemente accennato, i fan token presentano quindi un elevato fattore di rischio per gli acquirenti, il loro valore dipende da molteplici circostanze.

Diversa la realtà per le società calcistiche e per quelle società che emettono i token, per le quali si può invece parlare di un vero business, in quanto ricevono finanziamenti senza corrispondere interessi, quote di profitto o ampliamento della base proprietaria, non cedono alcun potere decisionale su temi e strategie, inoltre quello dei fan token è un mercato non regolamentato, al di fuori dei cosiddetti protocolli di sicurezza europei, come il riciclaggio. Ancora gli investitori non sono intermediari finanziari ma singoli utenti per giunta spesso privi di competenze finanziare e giuridiche.

Viene da sé pensare quindi ad una loro rapida diffusione in futuro da parte di tali società. Non possiamo che suggerire agli investitori grande cautela nell’avvicinarsi all’acquisto di tali titoli finanziari. I primi fan token vengono emessi nel 2019 e sono legati alla società della Juventus. Con la pandemia, il distanziamento, gli stadi chiusi, per le società e per il calcio in generale l’interesse verso questo tipo di strumenti è cresciuto notevolmente. L’esigenza di coinvolgere i tifosi anche a distanza ha spinto molte società ad avvalersi di tali strumenti, ecco il perché tante squadre oggi di calcio ne fanno uso.

PSG, Manchester City, Arsenal, Barcellona, Roma, Napoli, Inter, nazionale italiana, portoghese, argentina e molte altre ancora con Socios.com ; Lazio, Santos, Portos…con Binance. Socios fa capo alla società maltese Mediarex Enterprise Limited controllato dalla holding Rokay Investiments con sede alle Isole Vergini. Binance invece è un colosso delle criptovalute la cui holding ha sede alle Isole Cayman. Quest’ultima recentemente ha dovuto affrontare una serie di problemi con gli enti di supervisione e le autorità di vigilanza di Italia ( CONSOB), Regno Unito, Giappone, Germania, Usa e persino Tailandia.

Sebbene i fan token siano presenti e diffusi per la maggior parte in Europa sono largamente utilizzati anche nel sud est asiatico, Brasile e Turchia. Che tale lista possa estendersi ulteriormente non meraviglierebbe più di tanto nessuno. In un mondo ossessionato  dal digitale l’uso eccessivo di tali mezzi risulta essere una naturale conseguenza nonché necessità. Oggi digitalizzazione significa sopravvivenza.

Francesca Tripaldelli

1 – Il mondo non si ferma ad Aurelio De Laurentiis

2 – The man of the Day: Kylian Mbappè

3 – Napoli…al femminile: due errori condannano le azzurre

4 – Copa Libertadores, la Copa del Fútbol

5 –The Best Moments of The Weekend

6 – I pronostici di Paroladeltifoso bet

7 – I calciatori mancati dal Napoli

8 – Calcio e cinema, binomio dello spettacolo

9 – ULTRAS HABITS: STONE ISLAND, IL CULTO

10 – Sulle note di Atalanta-Napoli

11 – I 5 pensieri post Napoli-Juventus

12 – Il meglio dei social di Napoli-Juventus

13 – Moment Wags – Ecco la sorella di Icardi

14- Napoli e non solo, tutti vogliono Italiano: ecco come potrebbe liberarsi dallo Spezia

15 – La costruzione dal basso, idea vera o moda?

16 – Barcellona-PSG: pass network e top combinazioni, il grafico

17 – Maradona: la sua auto sarà battuta all’asta

18 – Man of the Match di Napoli-Juventus

19 – Top e flop di Napoli-Juventus: Meret salva il risultato, Rrahmani insuperabile

20 – “Sti Gran Calci…” di Gianmaria Roberti

21 – Il Caffè del Professore

22 – La nostra rubrica fantacalcio: tutti i consigli partita per partita

23 – Neymar ha deciso di divorziare dalla Nike, scopriamo i motivi della scelta del brasiliano

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Start typing and press Enter to search