Dalla Serie B alla A, la finale playoff che non ti aspetti

Dalla Serie B alla A, la finale playoff che non ti aspetti

Le due squadre, probabilmente, meno accreditate per la promozione in Serie A, avranno la possibilità di arrivarci nella doppia finale playoff, tra il 23 ed il 27 maggio: parliamo di Cittadella e Venezia, entrambe venete. L’andata si è disputata al Piercesare Tombolato, casa del primo team menzionato (terminata 0-1), ed il ritorno si giocherà al Pierluigi Penzo, tra le mura amiche dei Lagunari.

Foto: Instagram Cittadella

Dalla Serie B alla A, la finale playoff che non ti aspetti – Atto conclusivo a cui inizialmente avremmo concesso meno possibilità poiché i Granata si sono classificati, nella regular season, al sesto posto(57) e gli Arancioneroverdi(59) solo un gradino più su.

Ambedue i club sono partiti dal primo atto degli spareggi. Il Citta ha affrontato prima il Brescia, sconfitto 1-0, e poi, nella doppia sfida in semifinale al cospetto del Monza, ha vinto l’andata 3-0 e perso il ritorno 2-0. Mentre la formazione di Paolo Zanetti l’ha spuntata ai supplementari sul Chievo Verona per 3-2 ed, in seguito, ha battuto il Lecce 1-0 nella prima gara e pareggiato 1-1 la seconda.



ANALIZZIAMO LE DUE COMPAGINI

Il Cittadella è guidato da Roberto Venturato dal 2015 e, nelle sua era, più volte il team veneto è arrivato negli spareggi finali, ma solo durante la competizione 2019-20 ha seriamente sfiorato la Serie A: aveva vinto 2-0 l’andata della finale playoff contro l’Hellas Verona per poi perdere 3-0 al ritorno.

La continuità dei Granata è figlia di un progetto che si sta rivelando vincente. Infatti, la rosa ha un valore di 10,45 milioni di euro -dati Transfermarkt- 37 milioni in meno del Monza, che ha da poco eliminato.

La programmazione del club in provincia di Padova punta alla valorizzazione di calciatori giovani e sconosciuti, provenienti da categorie minori, soprattutto dalla Serie C, in una piazza che non dà tanta pressione. Il merito più grande è del direttore sportivo, Stefano Marchetti, che ogni anno riesce ad acquistare pedine funzionali al progetto. Il dirigente ormai è parte della storia del team: ne fa parte da 20 anni e riesce ogni volta a gestire al meglio il mercato e soprattutto la scelta degli allenatori. In questo periodo, infatti, solo tre tecnici e nessun esonero: 2002-05 Rolando Maran, 2005-15 Claudio Foscarini e, come abbiamo già detto, dal 2015 Roberto Venturato.

Foto: Instagram Cittadella

Una situazione rara, motivata così, ai microfoni di ilgiornaletrentino.it, dallo stesso ds: “Con questo non vuol dire che, nei momenti di difficoltà, non siano stati fatti dei ragionamenti. Però se un allenatore lavora bene sul campo, ha la squadra dalla propria parte e trasmette ai calciatori il giusto atteggiamento perché cambiarlo?”.
Oggi, molti giocatori che sono passati tra le fila del club con a capo Angelo e Andrea Gabrielli, militano in Serie A: Cristiano Biraghi, Christian Kouame (Fiorentina) e Daniele Baselli (Torino).

Un progetto che, però, prevede anche la crescita dei talenti in casa propria, infatti, ha un settore giovanile composto da sedici squadre. Per di più, un monte stipendi che non supera i 3 milioni di euro.

Foto: Instagram Cittadella

Il Venezia è legato a Paolo Zanetti, mister più giovane del campionato cadetto(38), che è arrivato il 14 agosto 2020, dopo l’esonero dall’Ascoli. Il suo team ha un valore di 22,48 milioni di euro (dati Transfermarkt), gioca in modo speculare alla formazione che abbiamo analizzato prima, ma la rosa è composta da giovani promettenti come Youssef Maleh, centrocampista nel giro dell’under 21 italiana di cui avevamo già parlato nei mesi scorsi, ed il terzino destro, Pasquale Mazzocchi. Completata, poi, da calciatori esperti dall’esperienza del capitano Marco Modolo(34) e del laterale sinistro di difesa, Cristian Molinaro(37).

Dei Lagunari in questa stagione si è detto un gran bene, sia perché, a sorpresa, sarebbero potuti arrivare nella massima serie senza passare dai playoff, dato che per una parte di campionato hanno occupato la seconda posizione e sia perché hanno mostrato un bel calcio di possesso palla e costruzione dal basso. Nonostante questo è un gruppo che sa anche difendersi e combattere per arrivare al risultato.

Foto: Instagram Venezia

Gli Arancioneroverdi, guidati da Filippo Inzaghi, già nell’annata 2018-19 si sono qualificati agli spareggi per raggiungere la massima competizione, ma sono stati sconfitti in semifinale dal Palermo. L’anno successivo sono retrocessi in Lega Pro, in seguito alla perdita nei playout, al cospetto della Salernitana. Nell’annata seguente sono poi tornati in B.

Se però il Citta ha cambiato solamente tre guide tecniche negli ultimi 20 anni, a Venezia solo dal 2017 ad oggi ne sono state cambiate sette: dopo l’attuale mister del Benevento, tre solo nella stagione 2018-19, prima Stefano Vecchi poi Walter Zenga e Serse Cosmi; a seguire Alessio Dionisi dal 2019 al 2020 ed infine Zanetti.

Foto: Instagram Venezia

A breve scopriremo quale delle due compagini si aggiudicherà l’ingresso in Serie A, ma di certo, se ce lo avessero detto ad inizio stagione che sarebbe stata una tra queste due squadre, non ci avremmo creduto.

Alfonso Oliva

Leggi anche

1 – Il fitto calendario è un problema: le parole di Giampaolo

2 – Oggi la decisione del Giudice sportivo per la squalifica di Insigne

3 – Serie A, ecco l’arbitro di Lazio-Napoli

4 – Il Milan prova a rinforzare la rosa: ecco chi potrebbe arrivare in rossonero

5 – Bergonzi: “Una brutta parola può scappare durate un’azione, però Insigne…”

6 – La statistica: come Mourinho sta cambiando Kane e Son

7 – La FIGC non si costituisce sul caso di Torino: cosa succede adesso?

8 – QUALE SARÀ IL FUTURO DEL PAPU?

9 – BOXING DAY, LE PARTITE DI OGGI

10 – VIDEO – UNO SPECIALE PER D10S: DOVE E QUANDO VEDERLO

11 – NAPOLI – TRA CAMPIONATO E COPPE, NOVE PARTITE IN UN MESE?: IL POSSIBILE CALENDARIO

12 – ALMENDRA NON VENNE CEDUTO AL NAPOLI, BURDISSO SPIEGA IL PERCHÉ

13 – LA FAMIGLIA DE LAURENTIIS NON PUNTA SUL CALCIO FEMMINILE

14- ZIDANE: “HO TERMINATO L’ISOLAMENTO, DOMANI SARÒ IN PANCHINA!”

15 – PREMIER, IL TOTTENHAM VINCE E RAGGIUNGE IL 5′ POSTO

16 – Barcellona-PSG: pass network e top combinazioni, il grafico

17 – Maradona: la sua auto sarà battuta all’asta

18 – Man of the Match di Napoli-Juventus

19 – Top e flop di Napoli-Juventus: Meret salva il risultato, Rrahmani insuperabile

20 – “Sti Gran Calci…” di Gianmaria Roberti

21 – Il Caffè del Professore

22 – La nostra rubrica fantacalcio: tutti i consigli partita per partita

23 – Neymar ha deciso di divorziare dalla Nike, scopriamo i motivi della scelta del brasiliano

24 – ParolaDelTifoso Instagram

2 Comments

  • บาคาร่า ขั้นต่ำ 5 บาท
    2 mesi ago Reply

    463169 35872hi, your website is genuinely great. I truly do appreciate your give great results 599441

  • cbd dråber 20%
    1 mese ago Reply

    421293 539877Youre so cool! I dont suppose Ive learn something like this before. So nice to search out any person with some exclusive thoughts on this topic. realy thank you for starting this up. this internet web site is 1 thing thats required on the net, someone with a bit of originality. beneficial job for bringing something new to the internet! 367492

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Start typing and press Enter to search