Cengiz Ünder, ecco chi è il turco che ha stregato Giuntoli

Cengiz Ünder, ecco chi è il turco che ha stregato Giuntoli

Cengiz è nato il 14 luglio del 1997 a Balikesir. Ha iniziato nelle giovanili del Bucaspor e poi nell’Altinordu con cui ha esordito anche in prima squadra. Nei due anni con la prima squadra rossoblù ha fatto 51 partite e 11 reti. Poi è passato al Başakşehir per 4,8 milioni.

Con loro ha messo insieme 32 partite e 7 gol e da qui nasce il paragone con Paulo Dybala per la capacità di calciare con il piede mancino e il dribbling imprevedibile. La Roma lo ha prelevato dal team turco nell’estate del 2017 per 14,25 milioni, e da allora ha totalizzato 70 presenze e 13 reti.

Nell’ultimo anno con Fonseca ha giocato poco (944 minuti spalmati in 18 match) e ha segnato 3 gol. La percentuale dei gol rispetto ai tiri è dell’11,11% visto che ne ha tentati 27.
Il turco si è fatto vedere anche nella nazionale luna e stelle, partendo da l’Under 18,19 e 21 con cui ha fatto 21 match e 7 marcature. Da 4 anni è uno dei giocatori più importanti della nazionale maggiore e in 20 partite ha messo a segno 6 reti.


Cengiz può essere utilizzato come esterno a destra o sinistra ed anche da trequartista, ma ha fatto vedere le cose migliori partendo da destra, visto che gli piace accentrarsi e calciare con il mancino: il suo piede preferito.


La sua esultanza ha provocato e non poche polemiche. Il classe ’97 esulta con il saluto militare dall’11 febbraio 2018 dopo una rete contro il Benevento. Il gesto è stato ritenuto un riferimento ai 3 militari uccisi, pochi giorni prima di quel match, ad Afrin in un atto contro i Curdi del suo paese.


Transfermarket lo valuta 23 milioni.
Come disse Totti il 4 maggio 2020, in un’ intervista, Cengiz è molto forte e nel tiro ricorda Recoba. Insomma, un talento così non può rimanere fuori in così tante occasioni come in questa stagione. Sicuramente lascerà la corte di Fonseca, il Napoli – e non solo – è alle porte.

Alfonso Oliva

Leggi anche

1 – Il mondo non si ferma ad Aurelio De Laurentiis

2 – The man of the Day: Kylian Mbappè

3 – Napoli…al femminile: due errori condannano le azzurre

4 – Copa Libertadores, la Copa del Fútbol

5 –The Best Moments of The Weekend

Start typing and press Enter to search