Amsterdam e Cremona sbancate: l’analisi sulla settimana estasiante del Napoli 

Amsterdam e Cremona sbancate: l’analisi sulla settimana estasiante del Napoli 

Il Napoli con la vittoria di 1-4 a Cremona chiude un’altra settimana meravigliosa. Tante conferme e pochi dubbi.

La settimana inizia nel migliore dei modi. Martedì il Napoli vola ad Amsterdam per la terza giornata del Gruppo A di Champions, ad attenderli c’è un Ajax in forma. Gli azzurri iniziano bene, offensivi. Al terzo minuto, però, una carambola segna il momentaneo 1-0 per i padroni di casa. Da lì, il Napoli non ha smesso per un attimo di giocare la partita clamorosa che aveva iniziato. Raspadori la pareggia, Raspadori fa il momentaneo 1-4. Simeone fa l’1-6. Tutti e due nelle gerarchie di Spalletti erano dietro Osimhen. Il nigeriano si infortuna, i due subentrano e trascinano il Napoli, alternandosi. Che il Napoli abbia Raspadori o Simeone in campo dall’inizio, la differenza non c’è quasi mai. Inutile parlare della partita clamorosa di Stanislav Lobotka. In tutta la competizione lo slovacco ha totalizzato solo due falli commessi. Lui e Anguissa mandano in bambola il centrocampo olandese. Per non parlare dell’ottima prestazione di Mathias Olivera. L’uruguaiano alla sua prima da titolare in Champions conquista il suo secondo assist della competizione, lanciando un cioccolatino per Raspadori, e provoca l’espulsione di Tadic. Olivera non sente la pressione e gioca una partita di livello altissimo. Finalmente il Napoli ha un degno sostituto di Mario Rui, dopo il periodo in cui Ghoulam era praticamente inesistente. I nuovi acquisti fanno sognare i 2mila arrivati nella capitale olandese, ma i 10mila arrivati a Cremona, estasiati dalla vittoria ad Amsterdam, hanno letteralmente trascinato la squadra.

Domenica il Napoli si presenta a Cremona consapevole di dover prendersi 3 punti più che importanti. Dall’inizio c’è Mario Rui, che si rivela decisivo con l’assist per Simeone sul momentaneo 1-2. Ma la vera sorpresa del match sembra essere Tanguy Ndombelè. Il francese parte da titolare e gioca un primo tempo da urlo. Le statistiche parlano chiaro; 94% la percentuale di passaggi riusciti. Viene poi sostituito da Simeone, ma l’ex Tottenham sta crescendo, e come se sta crescendo. Ottimo Politano che trasforma con freddezza il rigore. Terrei a sottolineare, però, il gesto di Khvicha Kvaratskhelia. Al minuto 94, sul punteggio di 1-3, il georgiano solo davanti alla porta decide di far segnare Lozano, al quale mancava la rete da tanto tempo. Questo gesto del georgiano ci può far capire tanto. Ci può far capire il clima di unione che c’è nello spogliatoio, che dopo una partita “in ombra”, nonostante il rigore conquistato, Kvara gioca sempre per i propri compagni. Unica nota dolente del match, l’infortunio di Rrahmani. Il kosovaro subisce una lesione e Spalletti perde un pezzo importantissimo della sua difesa. I 10mila tifosi azzurri presenti a Cremona danno una spinta impressionante ai propri eroi. Il Napoli vince e convince, vola sulle ali dell’entusiasmo dei tifosi. Il Napoli c’è.

Qualora il Napoli non avesse preso sia Simeone sia Raspadori, saremmo arrivati lo stesso a parlare così del nostro Napoli?

Foto: Instagram Napoli

Thomas Petolicchio

LEGGI ANCHE

È finita un’era, Mertens lascia il Napoli

Crowdfunding: il finanziamento che mette al centro i tifosi

La miniera d’oro degli americani: la Seria A

Europei Femminili, la vittoria dell’Inghilterra e il disastro dell’Italia

Kepa è il portiere giusto per il Napoli?

Stadio di proprietà: è un bene per i tifosi?

Top e Flop Napoli-Lecce: male Ndombele, solido Ostigard

Meret sarà il portiere del futuro: siamo sicuri?

La grande ingiustizia: il calcio femminile è ancora troppo lontano da quello maschile

Napoli al…femminile: la salvezza non è stata raggiunta, la retrocessione è realtà

Caro Simeone, era destino

Top e Flop Napoli-Liverpool: Anguissa sontuoso, Kvaratskhelia fenomeno

Eriksen è tornato in campo

Tanto pane per i denti delle ‘vedovelle’: Milik brilla con il Marsiglia e Osimhen non fa gol

Mondiale 2022: parola d’ordine sfruttamento della forza lavoro

Puma, lanciate le maglie senza logo: meglio così?

Perché l’Olanda continua a fallire?

Bayern Monaco-Sambenedettese: il gemellaggio che non vi sareste mai aspettati

Instagram

Start typing and press Enter to search