Parola del tifoso di Giovanni Pisano

Testata giornalistica online iscritta al tribunale di Napoli

Top e flop di Napoli-Atalanta: gli ultras da migliori in campo, Gasperini con il suo razzismo è da insufficienza piena

Finisce 4-1 il big match tra Napoli-Atalanta ma riviviamo insieme le fasi salienti di questi 90 minuti.

I primi 45’ sono stati a senso unico con una sola squadra in campo, il Napoli ha dominato contro un’Atalanta mai insidiosa.

Il passivo del primo tempo è di 4-0 grazie alla doppietta di Lozano, ad un eurogoal di Politano e al primo centro in campionato di Osimhen.

Nella seconda fase la squadra di Gattuso ha concesso qualcosa di più al team di Gasperini che ha trovato il 4-1 grazie alla seconda rete di Lammers.

LE PAGELLE:

David Ospina:6.5, l’Atalanta non è mai stata realmente pericolosa e il colombiano ha gestito senza grandi problemi. Dai suoi piedi è arrivato il gol del 4-0.

Giovanni Di Lorenzo:6.5, grazie all’aiuto di Politano ha cancellato completamente uno dei clienti più ostici di questo campionato, Robin Gosens. Lui e l’ex Inter hanno creato tanti problemi alla difesa bergamasca.

Kalidou Koulibaly:7, lo diciamo da un po’ di tempo, il 26 è tornato il grandissimo centrale di qualche anno fa.

Insieme a tutto il reparto difensivo ha costruito un muro davanti ad Ospina con Zapata & co. mai pericolosi.

Kostas Manolas:7, neanche 10 minuti e subito ha fatto la voce grossa ai danni del centravanti avversario.

Insieme al senegalese può formare, con un anno di ritardo, una delle coppie difensive più forti di questa Serie A.

Elseid Hysaj:6.5, l’albanese è il terzino perfetto per Rino Gattuso. Con una squadra a trazione anteriore, il numero 23 garantisce equilibrio e fase difensiva.

Tiemoué Bakayoko:6.5, il 5 francese può essere paragonato all’acqua nel deserto. L’ex Chelsea era il centrocampista che mancava a questo Napoli, oggi abbiamo anche visto il perché, qualora ci fosse bisogno.

Fabián Ruiz:6.5, affiancato da un mediano difensivo e di rottura può dire la sua anche in un centrocampo a due.

Bakayoko fa il lavoro sporco e lui riesce ad organizzare il gioco partenopeo.

Matteo Politano:7.5, l’esterno italiano non fa sentire la mancanza di Lorenzo Insigne. Oltre all’eurogoal ha regalato anche una grande prestazione in fase difensiva e offensiva.

Dries Mertens:7, il 14 belga ha cucito il gioco alla perfezione sulla trequarti del Napoli. È stato sempre pronto a farsi trovare tra le linee creando panico nella difesa atalantina.

Hirving Lozano:8, Napoli e Gattuso lo hanno aspettato e il messicano ha risposto, con un anno di ritardo, alla grande.

Ha qualità e talento, salta sempre l’uomo e segna.

Eccovi, dopo un po’ di tempo, el Chucky Lozano.

Victor Osimhen:7.5, finalmente è arrivata anche la sua prima rete in campionato. Insieme al gol bisogna segnalare la grande prestazione del numero 9: crea spazi e apre difese dando a Gattuso più scelte.

Kevin Malcuit:S.V

Andrea Petagna:S.V

Stanislav Lobotka:S.V

Faouzi Ghoulam:S.V

Gennaro Gattuso:8, il tecnico calabrese sceglie il 4-2-3-1 senza avere paura dell’attacco bergamasco.

La squadra lo premia con una partita pazzesca.

Ultras ‘72:10, nel pre-partita hanno caricato la squadra e in campo si è visto, gli azzurri hanno devastato l’Atalanta.

Gennaro Del Vecchio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*