The man of the Saturday: Erling Haaland

Questa mattina ha vinto il premio “Golden Boy” e in serata ha realizzato un poker. Lo ha fatto tranquillamente, senza sentire la pressione, per confermare la gratificazione ricevuta la giornata stessa. La carta d’identità dice 1999 ma gioca come un veterano e segna come un goleador storico. Erling Braut Haaland, l’appuntamento con la storia è già iniziato.

Gennaro Del Vecchio

Leave a Comment

Your email address will not be published.

Start typing and press Enter to search