Parola del tifoso di Giovanni Pisano

Testata giornalistica online iscritta al tribunale di Napoli

Storia di FA Cup: Borraccia,Carta e Penna.

Ennesima storia di FA Cup, con ritorsioni al passato.
Abbiamo scoperto finalmente perché l’allenatore degli “orange” Louis Van Gaal all’ultima azione dei supplementari tra Olanda-Costa Rica mondiale brasiliano del 2014, rilevò dal campo Jasper Cillessen, il portiere titolare.
A quei tempi l’estremo difensore dell’Ajax era considerato un prodigio in patria e non solo.
Il tutto avvenne, per favorire l’ingresso in campo di Tim Krul, il secondo portiere nella spedizione brasiliana.
Il nuovo entrato nella lotteria dei penalty, respinse due rigori su cinque e regalò all’Olanda la semifinale mondiale contro l’Argentina.
Tim Krul attuale portiere del Norwich, ieri sera con due parate dagli undici metri ha consentito ai canarini di accedere ai quarti di finale di FA Cup, eliminando il Tottenham.
Indovinate in che modo?
Grazie ad una borraccia per l’acqua.
Dove, ha attaccato un pezzetto di carta e con la penna ha scritto gli angoli ipotetici, posizioni e soluzioni di tiro dei suoi avversari, che aveva studiato attentamente in allenamento.
Magari voleva farsi trovare pronto e non voleva dimenticare nulla.
Sicuramente però le due parate si sono rivelate decisive per il passaggio del turno.
Chissà se in Brasile, contro la Costa Rica fu una borraccia a salvare Tim Krul.
Ma sappiamo dirvi con fermezza, che nell’era della tecnologia la carta e la penna possono essere ancora disarmanti.
Poi l’esperienza e la furbizia -oltre all’acqua- sono degli ingredienti che fanno la differenza, in ogni competizione e disciplina. In ogni angolo di questo mondo.

Antonino Treviglio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*