Parola del tifoso di Giovanni Pisano

Testata giornalistica online iscritta al tribunale di Napoli

Parola ai Social. Ridere per non piangere – Di M.Sorrentino

Dopo il pareggio amaro di ieri contro il Torino, è difficile trovare qualche spunto fantasioso e simpatico per risollevare il morale. Una piazza stanca di partecipare, ma che almeno un tempo si vedeva esaltata dal gioco: da un anno e mezzo, mai pervenuto.

Per questo ho girato tutti i social per evidenziare quelli che sono i contenuti più idonei per strappare un sorriso, anche dopo la pessima prestazione, sotto l’hashtag #TorinoNapoli.

 

Partiamo da Instagram, dove ho trovato dei commenti ironici, in special modo sotto le foto postate prima, durante e dopo il match, dall’account ufficiale della società azzurra.

La prima è una battuta di “Umbodg”, con chiaro riferimento alla poca voglia che si è vista in campo, simile alla velocità di caricamento delle immagini di DAZN. Schernito ormai ad ogni giornata di campionato.

Non poteva mancare lo sfottò a Milik. Dopo la pessima prestazione in Belgio, ormai è preso di mira costantemente: anche quando non gioca. Proprio come ha suggerito “luca_vitiello_99”. Se non riesci a segnare con tre palle gol nette, di testa, non c’è da meravigliarsi…

 

Da che il problema erano i troppi goal subiti, ecco che si ribalta la situazione. Il Napoli non segna, nemmeno per sbaglio, nemmeno a porta vuota, per 90 minuti magari…proprio come affermato da “b_et_a”.

Se poi Ancelotti addirittura sottolinea che “l’unico goal su azione è stato preso con il Cagliari”… siamo alla frutta. Non prendere goal dal Genk è il minimo, come dovrebbe essere il minimo farne almeno due…se il secondo posto ci sta stretto…

 

 

Passiamo ora al social dove è stato più difficile trovare qualcosa che non rientrasse nella categoria “censura per eccesso di sfogo post nervosismo del match”: Twitter. Qui vi siete davvero scatenati, ne avete lanciati di Hashtag (#AncelottiOut su tutti), con tanto di commenti ironici e non. Vediamo i migliori:

 

La foto più bella trovata sul social del cinguettìo è sicuramente quella pubblicata dall’account @coldblackarrow. Dove si può vedere un Manolas totalmente allibito “dopo il primo tempo di Torino-Napoli”.

Peccato che dopo il primo tempo, ci sia stato anche il secondo…

 

Anche su Twitter, i commenti riguardanti la prestazione negativa del Napoli non sono mancati, esaltando soprattutto la poca voglia in campo.

Ne è la prova il Tweet di un account satirico del Presidente dell’Inter, Moratti. @PresMoratti.

Aggiungo io: non solo in campo si sono comportati come i sedicenni, ma anche fuori…

 

 

Ed ecco che passiamo al social più conosciuto e popolato del Web. Il caro vecchio Facebook.

Qui sono andato a cercare nei vari gruppi di tifosi azzurri, dove ovviamente non sono mancati eccessi di fantasia, che ringraziando il cielo non manca mai a noi Napoletani, neanche quando pareggiamo con il Torino dopo un pareggio identico tre giorni prima con il Genk, vediamo sempre il bicchiere mezzo pieno?

 

Il fotomontaggio più bello, più adatto alla situazione è sicuramente quello pubblicato da Alessandro Reggi nel gruppo “Napolism Clan”. Raffigurante il giovane Luperto, autore di un’ottima partita, annullando Belotti la maggior parte delle volte.

Il bello è che è stato messo il volto di Luperto al posto di quello di Sergio Ramos… un tantino esagerato forse? Nah…

 

Per finire, un’altra foto di Luperto, pubblicata da “Alessandro O’Vilard” nel gruppo “SSC Napoli-Operazione Sciatalgia”.

L’istantanea raffigura l’intervento improvvisato (si spera) del giovane difensore del Napoli, in cui pur di interrompere l’azione granata, si immola e con l’anca (o anche più giù) ferma l’offensiva dettata da Belotti&co.

Che c**o!

 

Nonostante la prestazione, spero di aver strappato un sorriso a chi abbia letto questo articolo con “Il meglio dei social”. Appuntamento a dopo la sosta delle nazionali. Sperando in un post partita più felice e meno cupo.

 

Matteo Sorrentino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*