Parola del tifoso di Giovanni Pisano

Testata giornalistica online iscritta al tribunale di Napoli

L’Hombre del Partido di Liverpool-Napoli di Ciro Morra

Non ci vergogniamo a dirlo, giocare ad Anfield fa paura, il solo sentire “You’ll never walk alone” per loro è un sogno, per noi è un incubo. Uno stadio dove solo i più deboli di cuore devono pensarci due volte prima di entrare ma questo Napoli butta il cuore oltre l’ostacolo e con grinta sfodera la prestazione da “Italian Job” , vantaggio in ripartenza con Mertens e pari di Lovren con gli azzurri che purtroppo continuano con la marcatura a zona nelle notti di Champions.

Ciò che stupisce è la scelta tattica di Ancelotti che dopo esserselo portato in conferenza stampa e averlo caricato di responsabilità , prende Di Lorenzo e lo schiera quarto di centrocampo in un 4-4-2 più atipico di quello già visto nell’ultimo mese.

La prestazione di Di Lorenzo a centrocampo si dimostra al di sopra delle aspettative con buona intesa nelle copertura con Maksimovic alle sue spalle. Si rivela la chiave dell’uscita del Napoli dalla pressione reds, che si appoggia a lui sia sul gioco aereo che tecnicamente. Tiene in apprensione Robertson, che non spinge come al solito. Nell’ultimo quarto d’ora cala di ritmo ma tiene botta fino all’ultimo anche quando Callejon era lì in pettorina a bordo campo per il riscaldamento.

Nell’analisi della partita del Terzino azzurro però i numeri parlano chiaro, in fase difensiva duella con 16 contrasti di cui 7 vinti. Di testa ha a che fare con clienti brutti con Van Dijk ma 2 volte su 4 svetta su tutti. Gli viene chiesto di correre ma anche di creare ben 16 passaggi riusciti su 21 oltre l ‘80% se vogliamo essere precisi. Numeri mastodontici per chi gioca per la prima volta ad Anfield.

Lì vicino al fiume Merseyside si vive di sogni, di coppe e di vittorie ma stasera una stella brilla più di tutti in questa notte inglese. Giovanni Di Lorenzo qualità e sacrificio, 3 anni fa al Pinto di Caserta, oggi a Liverpool sempre con la stessa umiltà e costanza… Se hai un sogno, va e raggiungilo… Corri su quella fascia e se il tuo sogno era quello di esser l’Hombre del Partido di Liverpool-Napoli, ragazzo stasera ci sei riuscito.

Ciro Morra

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*