Parola del tifoso di Giovanni Pisano

Testata giornalistica online iscritta al tribunale di Napoli

I “Magic Moment Of The Week” di Antonino Treviglio.

1)Shaktar Donetsk-Dynamo Kiev, big match del campionato ucraino.
Clima teso, mai disteso tra le due tifoserie.
L’attaccante brasiliano dello Shaktar, Taison beccato dagli insulti razzisti dei tifosi avversari, al minuto 82’ reagisce mostrando loro il dito medio e calciando il pallone verso il settore ospiti. In seguito a questo gesto l’arbitro lo espelle. Taison e il compagno Dentinho scoppiano in lacrime, rincuorati dai calciatori della Dinamo.
“Non staró mai zitto davanti a un atto disumano e spregevole” dirà poi il brasiliano sul proprio profilo Instagram. Non si può che sottoscrivere ed esprimere la massima vicinanza al giocatore brasiliano.
In un periodo storico dove il razzismo sta tornando alla ribalta, anche nel calcio.

2) Ancora in gol Mauro Icardi nella vittoria per 2-1 del Paris Saint-Germain sul campo del neopromosso Brest. All’argentino sono bastati 5 minuti per risolvere una partita complicata per i parigini, sbloccata da Di Maria ma pareggiata nella ripresa dal rasoterra di Grandsir. Entrato al minuto 80 al posto di uno spento Cavani, Icardi ha realizzato il nono gol in 10 presenze.
Sebbene la concorrenza in attacco sia folta, i numeri sono tutti dalla parte dell’ex capitano dell’Inter: 5 gol segnati in 370′ in Ligue 1, praticamente una media di uno a partita.
Con la rete segnata al Brest, l’argentino ha realizzato un gol ogni 17 tocchi di palla (5 reti per 84 tocchi). Nessuno meglio di lui, in questa speciale statistica tra i giocatori che hanno segnato almeno 2 gol nei 5 migliori campionati europei.
Cecchino!

3)Nei match di domenica, la Fa Cup, non smette mai di regalarci sorprese.
Succede tutto in quel di Londra: il Maldon & TipTree FC (8^ divisione) batte 1-2 il Leyton Orient (4^ divisione) e si qualifica al secondo turno di FA Cup.
Nato nel 2010, questo piccolo club così giovane dell’Essex, non era mai arrivato fino a questo punto della competizione. A fine partita invasione di campo dei tifosi e festa insieme ai giocatori. La FA Cup si conferma territorio fertile, per i sogni che spesso possono prendere forma.

4)”Sicuramente sarà la tua partita, la tua preferita. E da lassù ci osserverai, a modo tuo: ogni giocata, ogni movimento, ogni sorriso di questi 90 minuti sarà speciale”.
Così aveva esordito Giovanni Simeone nel giorno antecedente Cagliari-Fiorentina, che non sarà mai una partita banale, su Instagram.
Nel segno di Davide Astori, ex compagno di squadra dell’attuale attaccante del Cagliari.
Durante l’anticipo di domenica, il “Cholito” realizza un gol di tacco su assist di Nainggolan, e nell’esultanza scoppia in lacrime, nel ricordo più profondo per Davide. Il calcio riserva sensazioni uniche, quando i valori umani emergono, può rivelarsi scuola di vita.

Antonino Treviglio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*