Parola del tifoso di Giovanni Pisano

Testata giornalistica online iscritta al tribunale di Napoli

I 5 Magic Moment del weekend -Di Antonino Treviglio

1)O PAVOLOSO.

Leonardo Pavoletti si conferma l’arma in più del Cagliari, ribaltando un match contro il Parma che sembrava compromesso dallo 0-1 di Kucka.

Accade tutto nel secondo tempo.

Il bomber livornese con una zampata prima e di incornata poi, come un marchio di fabbrica, ribalta il risultato, trasformando in oro un assist di Barella.

44 in Serie A, 22 di testa.

La Sardegna Arena esplode, e il Cagliari ritrova la vittoria, dopo due lunghissimi mesi, e ritorna a respirare, conquistando punti fondamentali in chiave salvezza.

2)SURREALE A CUNEO.

Al “Paschiero di Cuneo va in scena una delle pagine più tristi e surreali del calcio professionistico.

Si gioca Cuneo-Pro Piacenza.

La squadra ospite ha problemi, burocratici, intrighi societari, in ballo c’è l’esclusione dal campionato.

Il Pro è sceso in campo ugualmente: con 7 giocatori, nati tutti tra il 2000 e il 2002.

20-0 il risultato finale per i padroni di casa.

Duro il presidente della Figc: “Quanto accaduto è un insulto allo sport e ai suoi principi fondanti”.

Nonostante la farsa, il Pro Piacenza è stato multato di 20.000€, ed escluso dal campionato di Serie C.

3)DAVIDE CONTRO GOLIA.

Il Real Madrid nell’anticipo domenicale della Liga, cade in casa contro il Girona.

I Blancos vanno in vantaggio al 25º con Casemiro.

Chiuso il primo tempo sull’1-0, nel secondo tempo, gli uomini di Solari,forse pagano le fatiche europee, crollano sotto i colpi di Stuani prima,sempre più una certezza per i catalani, e di Portu poi.

Storico successo contro il Real Madrid del Girona, che è anche l’unica squadra che – in questo campionato di Liga – ha fatto punti sia al Bérnabeu (vittoria), che al Camp Nou (pareggio) col Barcellona.

4)Che l’introduzione del Var, grazie alla sua oculata applicazione, abbia potuto produrre qualche situazione al limite del paradossale, in molti potevano immaginarlo.

In Polonia durante il Match valido per la 22ª giornata di “Ekstraklasa”, tra

Legia Varsavia-Cracovia, il difensore William Remy, della squadra di casa, viene ammonito per la seconda volta e quindi espulso.

Il Var però, lo fa richiamare dagli spogliatoi, non per revocargli l’ammonizione, ma per infilargli il rosso diretto.

Fortunatamente questa espulsione non ha ripercussioni sul risultato del match, già compromesso per gli uomini di casa, che perdono 0-2 contro il Cracovia.

Vittoria storica, per i biancorossi, che dopo 68 anni, battono i campioni in carica polacchi.

Ma il ”fuoriclasse della gara” è il var, da “VARZELLETTA”.

5)STRARIPANTE MBAPPE’.

Con il bellissimo gol di domenica contro il St. Etienne, sono 19.

È il capocannoniere del massimo campionato francese.

Stagione per ora, strabiliante per il campione al mondo.

19 gol in campionato, 6 assist, 1 gol ogni 74 minuti.

È il primo calciatore a realizzare 19 gol in 18 partite, in Ligue 1, dopo 45 anni.

Numeri pazzeschi, e settimana da incorniciare dopo il gol realizzato in Champions League, ad Old Trafford.

Il PSG, però celebra Kylian per i 100 gol in allenamento, come se fossero realizzati in gare ufficiali.

Dodici punti di vantaggio sul Lille, ambiente disteso, quarti di Champions quasi in tasca; ma d’altronde con un Mbappe’ così, non può essere altrimenti.

Antonino Treviglio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*