Parola del tifoso di Giovanni Pisano

Testata giornalistica online iscritta al tribunale di Napoli

Hombre del partido -di Ciro Morra

“Clamoroso al San Paolo, minuto 25 cartellino rosso per Alex Meret per “presunto” contatto su Cristiano Ronaldo, il giovane azzurrino lascia il Napoli in 10.”

Fermi, fermi è giovedi, si gioca col Salisburgo quello è solo un brutto ricordo , Meret torna titolare in Coppa buttandosi alle spalle i fantasmi di Domenica.

Alex silenzioso e professionista, meno chiassoso, lavora a testa bassa e cresce partita dopo partita. Il primo tempo del portierino friulano è da vero e proprio spettatore, pop corn alla mano e si gusta lo show dove nei primi 45 il Napoli ipoteca o quasi la qualificazione. Nella ripresa però è tempo di scaldare i guantoni e se l’autorete degli austriaci lasciava presagire un calmo finale cosi non è stato. Il Salisburgo attacca a più e più riprese, Alex dimostra sicurezza tra i pali e sangue freddo nelle uscite. I numeri parlano chiaro per Alex nel 50% delle sue partite il Napoli non prende gol,vale a dire 13 presenze e 7 clean sheet segnale chiaro per la crescita azzurra sua e della difesa. Se qualcuno pensa che Meret non sia bravo con i piedi nel match di ieri li avrà fatti ricredere perché gioca molto e bene con i piedi 27 passaggi di 22 riusciti. Quello che però impressiona del suo rendimento è l’83% di tiri parati in stagione col match di stasera, SARRACINESCA. “Un prodigio al minuto 91 Gulbrandsen calcia forte e angolato alla destra di Meret che si allunga in tuffo e blocca con estrema facilità il tiro che poteva valere il 3-1, incredibile la concentrazione quando sembrava tutto finito, che riflessi incredibili e che parata… una parata da Hombre del Partido per Meret.”

Ciro Morra

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*