Parola del tifoso di Giovanni Pisano

Testata giornalistica online iscritta al tribunale di Napoli

Dalla delusione della città alle tante insufficienze. Le pagelle di Milan-Napoli

È una di quelle sere da dimenticare in cui in campo scende un Napoli senza attributi e senza voglia.

Ancelotti nel secondo scontro sceglie una formazione più equilibrata con Allan e Diawara in mezzo al campo e i soliti Zielinski e Fabián sulle fasce.

Con Insigne e Milik davanti.

Il Milan parte forte con la prima rete alla prima da titolare di Krzysztof Piątek.

Il polacco, infatti ne approfitta dell’errore del peggiore in campo Nikola Maksimovic e sigla la rete dell’1-0.

Arriva la reazione del Napoli con uno dei tanti tiri fatti da Insigne senza risultato.

Passa poco tempo e il Milan raddoppia con la doppietta dell’ex Genoa.

Fá quello che vuole e la piazza a giro.

Si va alla ripresa con uno dei peggiori Napoli visti fino ad ora.

Entra Ounas ed esce un altro dei peggiori in campo, ovvero Allan.

Il numero 11 dà una scossa alla partita con varie occasioni.

Il Napoli vá vicino più volte a riaprire la partita ma manca cattiveria.

Quella che invece ha dimostrato di avere il numero 19 polacco del Milan.

La squadra di Rino Gattuso si aggiudica il pass per la semifinale contro una tra Inter e Lazio.

Sarri fú preso d’assalto perché faceva giocare sempre gli stessi.

Ancelotti li fa giocare e i risultati sono i medesimi.

Ma vuoi vedere che forse sei tu, caro pappone che devi spendere di più?

LE PAGELLE:

Alex Meret:5.5, può poco sul primo gol, così come sul secondo.

È stato impegnato poco ma ha sempre subito 2 gol.

Kevin Malcuit:5.5, un passo indietro rispetto alla scorsa gara, si sovrappone sempre ma questa volta in fase difensiva lascia desiderare.

Nikola Maksimovic:4.5, disattenzione da scuola calcio quella che ha portato al gol dell’1-0 il Milan.

Poteva fare di più anche sul secondo gol.

Kalidou Koulibaly:5, anche lui così come il suo compagno di reparto avrebbe potuto fare qualcosa di più sul secondo gol.

Piątek è in serata e i suoi avversari lo assecondano.

Fouzi Ghoulam:5, partita spenta e brutta del 31 algerino.

Si sovrappone sempre ma sbaglia molti cross.

Fabián Ruiz:5.5, lo spagnolo prova a creare una catena con Malcuit che avrebbe potuto mettere in difficoltà Borini e Laxalt.

Gli avversari però non sono d’accordo e non si combina niente.

Nel secondo tempo si fa vedere di più ma non trova mai la conclusione.

Allan:5, il brasiliano gioca male a tratti malissimo, sembra essere rimasto ai piedi del Vesuvio senza voglia e cattiveria, quella che tanto lo aveva contraddistinto dai suoi compagni di reparto.

Amadou Diawara:5, era uno di coloro che non giocavano con Sarri.

Ancelotti lo schiera ma non fa una bella figura.

Piotr Zielinski:5, ha classe da vendere ma quello non è il suo ruolo.

Lorenzo Insigne:5.5, è l’unico che prova a dare la scossa ai suoi dopo il primo gol subito.

Però su 10 tiri 5 vanno fuori e i restanti tra le mani di Donnarumma.

Arkadiusz Milik:5.5, non ha mai l’occasione di buttare giù la porta.

Si fa vedere ma non è in giornata.

Adam Ounas:6.5, entra con il compito di spaccare la partita e lo fa.

Crea varie occasioni nel secondo tempo senza però trovare la via del gol.

Josè Callejón:S.V

Dries Mertens:5, entra e non si fa né vedere né sentire.

Gennaro Del Vecchio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*