Parola del tifoso di Giovanni Pisano

Testata giornalistica online iscritta al tribunale di Napoli

Come avvicinare i tifosi? Guardiamo in Casa Borussia e alla sua grande innovazione

Ogni società calcistica sa che per portare pubblico allo stadio c’è bisogno dell’avvento di grandi campioni, di un’ottima campagna acquisti che faccia scalpore a livello mediatico. Ma se tutto ciò non bastasse? Come convincere i tifosi ad abbonarsi? Beh, ci pensa il Borussia Dortmund a dare la soluzione con l’introduzione del “Fan account” e del “mobile payment”.

Dalla stagione 19/20, da poco avviata, all’interno dello stadio del “Muro Giallo”, il Signal Iduna Park, i tifosi del Dortmund potranno effettuare pagamenti tramite Google Pay ed Apple Pay in ogni negozio presente nell’anfiteatro calcistico. Il Fan account è un servizio creato attraverso la partnership con la società bancaria Comdirect per permettere al tifoso di gestire pagamenti ed offerte. Questo servizio comprende un’app bancaria del BVB, un braccialetto pay-as-you-go e una carta Visa con funzione di pagamento senza contatto. Inoltre, i tifosi potranno acquistare azioni del club. Tutto ciò gioverà al club tedesco che, con gli introiti degli abbonamenti e dei negozi presenti nello stadio, riuscirà a consolidare il bilancio e a ricavarne milioni utili per la stagione seguente.

I club italiani hanno molto da imparare da queste azioni di marketing delle altre società europee. Nella penisola c’è ancora il pensiero che la tradizione sia migliore del progresso. Stadi antichi e non di proprietà, scarsa presenza sui social e mancanza di idee innovative. Il Napoli ormai è una squadra che milita da anni in competizioni europee, eppure è inferiore a squadre come il Lipsia o il Wolverhampton, che hanno strutture moderne, stadi di proprietà sempre pieni ed uno staff  di qualità che sponsorizza ogni ora il club sui social. Basti pensare che la campagna abbonamenti 19/20 della società partenopea è attualmente inferiore (solo 9.000 abbonati) a quella di club medio-piccoli come il Lecce (17.000), il Genoa (14,700), l’Udinese (13,454) e tanti altri come riferisce “Gazzetta.it”. 

Per rialzare la campagna abbonamenti del Napoli, salvo trovate geniali dell’ultim’ora, c’è bisogno di un acquisto da top club… del giocatore di cui tutti parlano insistentemente: Mauro Icardi. Ormai “Quel treno per Yuma” sembra ormai deragliato e l’unica speranza dei tifosi partenopei è riposta nel bomber dell’Inter. La storia di un argentino che trionfa a Napoli si ripeterà?

Tobia Cuozzo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*