Parola del tifoso di Giovanni Pisano

Testata giornalistica online iscritta al tribunale di Napoli

Accadde oggi- Sampdoria-Napoli e il San Paolo pieno

L’almanacco del calcio Napoli ci riconduce oggi, 10 Gennaio, ad un match fondamentale per gli azzurri svoltosi nel 2010 contro la Sampdoria. La formazione blucerchiata, all’epoca, era allenata da Luigi Delneri e, a fine stagione, ottenne un meritato quarto posto, utile ai fini del raggiungimento dei preliminari della prestigiosa Champions League.

I protagonisti di quella impresa erano giocatori del calibro di Giampaolo Pazzini, Antonio Cassano ed Angelo Palombo. Gli azzurri, invece, quella stagione si classificarono sesti, ma arrivarono a quella partita, nonostante fossero sfavoriti, galvanizzati dagli undici risultati positivi consecutivi, i quali furono collezionati a discapito di formazioni molto temibili come Lazio Juventus e Milan.

La partita (disputata al San Paolo) fu combattuta intensamente da entrambe le parti, ma German Denis, al 71°, segnò la rete che concesse tre punti ai padroni di casa. A far la differenza furono due fattori principali che, purtroppo, mancano al Napoli di oggi: il self-confidence dei giocatori ed il sostegno dei supporters partenopei. Confrontando il periodo attuale con quello del 2010, si possono trovare moltissime differenze, e, dati statistici come quello dei 17.000 abbonati rispetto ai 10.000, e la presenza media di 35.000 tifosi a partita, rispetto agli scarsi 15.000 odierni, lo testimoniano.

Il Napoli, attualmente, avrebbe necessità di essere supportato pienamente dai propri tifosi e la società dovrebbe agevolare tutto ciò. Solo così, con l’impegno di tutte le componenti, ma soprattutto, evitando politiche di emarginazione, si potranno rivedere magnifiche partite come quel bellissimo Napoli Sampdoria del lontano 10 gennaio 2010.

Renato Oliviero

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*